Apri il menu principale

Giuseppe Cerini

letterato e giurista italiano

BiografiaModifica

Nato da umile famiglia, sin da giovane rivelò la sua attitudine letteraria e i genitori gli permisero di studiare prima a Brescia e successivamente a Mantova, dove studiò le leggi.

Si trasferì a Milano ed iniziò a frequentare gli ambienti letterari della città: la Biblioteca Ambrosiana e l'Accademia Fenicia. Fu ammesso come membro dell'Accademia dei Trasformati, che si riuniva nella casa del conte Giuseppe Maria Imbonati.

Grazie alle sue amicizie divenne ben presto tra i curatori legali della nobile famiglia Borromeo.

OpereModifica

  • Clary, commedia in cinque atti rappresentata al Teatro Regio nel 1772;
  • La cattiva matrigna, commedia in cinque atti, del 1773;
  • Anacreontiche, componimento poetico, del 1776.

BibliografiaModifica

  • Massimo Marocchi, Storia di Solferino, Castiglione delle Stiviere, 1994.

Voci correlateModifica