Apri il menu principale

Giuseppe Scala

medico, filosofo e matematico italiano

BiografiaModifica

Giuseppe Scala [1], insieme a Giuseppe Moleti da Messina, fu uno dei due studiosi che parteciparono, nel 1582, alla commissione dei cinque dotti creata da papa Gregorio XIII per la riforma del calendario [2]. Chiamato dall'Università di Padova per insegnare matematica, fu costretto a rifiutare per le sue precarie condizioni di salute [3]. Morì, infatti, giovanissimo a soli ventinove anni.

PubblicazioniModifica

  • L'Efemeridi del mag.co et eccel.te sig. Gioseppe Scala Siciliano, per anni dodici, le quali cominciano dall'anno di Christo nostro Sig. 1589. & finiscono nel fine di dicembre dell'anno 1600. ... Alle quali sono aggiunti i canoni, ò introduttioni dell'efemeridi dell'eccell. sig. Gioseppe Moleto matematico et dal detto signor Gioseppe Scala ridotto all'uso delle presenti efemeridi, In Venetia: appresso i Giunti, 1589. (Ephemerides Iosephi Scalae Siculi Noetini art. et med. doc. ad annos duodecim, incipientes ab anno Domini 1589).
  • Vnà cum introductionibus ephemeridum excel. d. Iosephi Moletii mathematici. Ab eodem d. Iosepho Scala, ad vsum suarum, restitutis. Venetiis: Lucantonio Giunta il giovane, 1589)

NoteModifica

  1. ^ Col suo nome è oggi chiamato il Gruppo Astrofili di Noto
  2. ^ Santi Correnti, Quello che la Sicilia ha dato all'Italia e al mondo[collegamento interrotto]
  3. ^ Vedi Giuseppe Emanuele Ortolani, Biografia degli uomini illustri di Sicilia ornata de' loro rispettivi ritratti, Tomo II, Napoli, 1818.

BibliografiaModifica

  • Corrado Spataro, L'astronomo netino Giuseppe Scala jr. e la "nuova scienza" del Cinquecento, 2011.

Voci correlateModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN98555789 · ISNI (EN0000 0000 7089 8873 · WorldCat Identities (EN98555789