Apri il menu principale

Gli sposi dell'anno secondo

film del 1971 diretto da Jean-Paul Rappeneau
Gli sposi dell'anno secondo
Gli sposi dell'anno secondo.jpg
Pauline (Laura Antonelli) in una scena
Titolo originaleLes mariés de l'an II
Paese di produzioneFrancia, Italia, Romania
Anno1971
Durata98 min
Generecomico, storico
RegiaJean-Paul Rappeneau
SoggettoDaniel Boulanger
Maurice Clavel
Jean-Paul Rappeneau
Claude Sautet
SceneggiaturaDaniel Boulanger
Maurice Clavel
Jean-Paul Rappeneau
Claude Sautet
ProduttoreAlain Poiré
FotografiaClaude Renoir
MontaggioPierre Gillette
MusicheMichel Legrand
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Gli sposi dell'anno secondo (Les mariés de l'an II) è un film comico del 1971 diretto da Jean-Paul Rappeneau.

Il titolo del film è un riferimento ai coscritti militari della "leva di massa del 1793", chiamati in difesa della repubblica francese contro gli invasori stranieri.

TramaModifica

1787: Avendo ucciso per motivi d'onore un aristocratico troppo "galante" nei confronti di sua moglie Charlotte, Nicolas Phillibert emigra in Carolina del Sud, dove le cose gli vanno bene e in seguito vorrebbe sposare la figlia di un ricco possidente. Per fare questo, deve prima però tornare in Francia ed ottenere il divorzio dalla moglie legittima. Sbarcato a Nantes nel 1793, in pieno Regime del Terrore, viene arrestato dai rivoluzionari. Presenziando a una cerimonia repubblicana nella cattedrale, salva la vita a Pauline, una bella e ricca ereditiera monarchica, e fugge con lei in un castello isolato. Lì trova Charlotte, che dichiara di essere vedova, e che ora ha una relazione con il fratello di Pauline, Henri. Giunge in loco un principe da Londra per organizzare la resistenza durante le guerre di Vandea e si innamora di Charlotte, alla quale una zingara aveva predetto che sarebbe presto diventata principessa. Lei ammette di essere ancora sposata con Nicolas, così il principe viene drogato e trasportato a Nantes per ottenere il divorzio. Sulla nave per l'America, il certificato di divorzio di Nicolas finisce in mare. Tuffatosi nella Loira, egli nuota fino a riva per trovare nuovamente Charlotte, ma nel frattempo la donna ha deciso di fuggire con il principe in Germania. L'uomo rincorre Charlotte attraverso la Francia in preda all'invasione austriaca, e la raggiunge alla frontiera. Quindici anni dopo, Nicolas viene fatto principe da Napoleone e la predizione della zingara si avvera.

ProduzioneModifica

DistribuzioneModifica

NoteModifica


Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema