Apri il menu principale

Gneo Servilio Cepione (console 169 a.C.)

Console romano nel 169 a.C.
Gneo Servilio Cepione
Nome originaleCneus Servilius Caepio
FigliGneo Servilio Cepione
GensServilia
PadreGneo Servilio Cepione
Consolato169 a.C.

Gneo Servilio Cepione [1] (in latino: Cneus Servilius Caepio; ... – ...) è stato un politico romano.

BiografiaModifica

Figlio del console omonimo, fu edile curule nel 179 a.C., quando celebrò i giochi più volte, perché si erano manifestati numerosi avvenimenti straordinari. Nel 175 a.C. fu pretore e gli fu affidata la provincia della Spagna Ulteriore.

Dopo il suo ritorno in Italia, fu uno degli ambasciatori inviati in Macedonia per denunciare l'alleanza con Perseo.

Nel 169 a.C. fu eletto console con Quinto Marcio Filippo; a questi fu affidata la Macedonia, mentre Cepione rimase a presidiare l'Italia [2].

NoteModifica