Guadalupe Nettel

scrittrice messicana

Gaudalupe Nettel (Città del Messico, 27 maggio 1973) è una scrittrice messicana.

Guadalupe Nettel nel 2018

BiografiaModifica

Nata a Città del Messico nel 1973, vive e lavora come traduttrice e insegnante a Barcellona[1].

Laureata in Lingua e Letteratura spagnola all'Università nazionale autonoma del Messico[2] e in Scienze del Linguaggio all'École des hautes études en sciences sociales di Parigi, è autrice di quattro raccolte di racconti, tre romanzi e due saggi di critica letteraria[3].

Inclusa nel progetto “Bogotá 39” che raccoglie i 39 scrittori più promettenti under 40 dell'America Latina[4], nel 2013 ha vinto il Premio di Narrativa Breve Ribera del Duero con la raccolta di racconti Bestiario sentimentale[5] e nel 2014 il prestigioso Premio Herralde con il romanzo Quando finisce l'inverno[6].

Opere principaliModifica

RomanziModifica

  • El huésped (2006)
  • Il corpo in cui sono nata (El cuerpo en que nací, 2011), Torino, Einaudi, 2014 traduzione di Federica Niola ISBN 978-88-06-21470-8.
  • Quando finisce l'inverno (Después del invierno, 2014), Torino, Einaudi, 2016 traduzione di Federica Niola ISBN 978-88-06-22674-9.
  • La figlia unica (La hija unica), Roma, La Nuova Frontiera, 2020 traduzione di Federica Niola ISBN 978-88-8373-383-3.

RaccontiModifica

  • Juegos de artificios (1993)
  • Les jours fossiles (2002)
  • Petali e altri racconti scomodi (Pétalos y otras historias incómodas, 2008), Roma, La Nuova Frontiera, 2019 traduzione di Federica Niola ISBN 978-88-8373-351-2.
  • Bestiario sentimentale (El matrimonio de los peces rojos, 2013), Roma, La Nuova Frontiera, 2018 traduzione di Federica Niola ISBN 978-88-8373-330-7.

SaggiModifica

  • Para entender a Julio Cortázar (2008)
  • Octavio Paz. Las palabras en libertad (2014)

NoteModifica

  1. ^ (EN) Profilo dell'autrice, su goodreads.com. URL consultato il 31 marzo 2018.
  2. ^ (ES) Biografía de Guadalupe Nettel, su lecturalia.com. URL consultato il 31 marzo 2018.
  3. ^ (ES) Biografia e bibliografia, su escritores.org. URL consultato il 31 marzo 2018.
  4. ^ Briciole d’amore. Intervista a Guadalupe Nettel, su lineadifrontiera.com. URL consultato il 31 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 10 ottobre 2017).
  5. ^ (ES) Guadalupe Nettel gana el III Premio de Narrativa Breve Ribera del Duero, su semana.com, 20 marzo 2013. URL consultato il 28 aprile 2021.
  6. ^ (ES) El “mundo neurótico” de Guadalupe Nettel gana el Herralde de Novela, su elpais.com. URL consultato il 31 marzo 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN32217986 · ISNI (EN0000 0000 8111 6750 · LCCN (ENn95014281 · GND (DE136766811 · BNF (FRcb14446641x (data) · BNE (ESXX1746358 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n95014281