Apri il menu principale
Guinigisio I
Duca di Spoleto
In carica 789 –
822
Predecessore Ildeprando
Successore Suppone I
Morte 822

Guinigisio o Guinigi (... – 822) è stato un nobile longobardo, duca di Spoleto dal 789 all'822.

Indice

BiografiaModifica

Di origini longobarde faceva probabilmente parte dell'entourage di Carlo Magno quando venne inviato a respingere un'invasione bizantina nel 788, coordinando le truppe franche con quelle dei duchi Ildebrando di Spoleto e Grimoaldo III di Benevento. Riuscì a sconfiggere i bizantini in Puglia, tuttavia Ildebrando morì negli scontri e perciò il re franco diede a Guinigisio il ducato di Spoleto.

Egli fu nominato quale missus dominicus da Carlo Magno presso il Ducato di Roma e offrì rifugio a Papa Leone III dopo l'assalto subito il 25 aprile del 799.

Guinigisio rimase poi coinvolto in un guerra contro Grimoaldo di Benevento e venne catturato nei pressi di Lucera nell'802, venendo tenuto prigioniero per un anno.[1]

Quando Leone III fu prossimo alla morte nel 815, il popolo di Roma si ribellò, perciò Re Bernardo d'Italia inviò Guinigisio a sistemare la situazione.

Nel 822 Guinigisio abdicò e si ritirò in un monastero, dove morì poco tempo dopo[2] e il suo successore fu Suppone I, Brixiæ civitatis comes ("Conte della città di Brescia").

NoteModifica

  1. ^ Hodgkin, VIII, 256. According to Einhard, Grimaldus Beneventanorum dux captured Winigisum comitem Spoletii at Luceria and "held [him] in honourable captivity" until the next year. According to the Annales Fuldenses, he was both besieged and captured by Grimoldo in 803.
  2. ^ Hodgkin, VIII, 51. Einhard

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica