Apri il menu principale
Lindstrøm
Hans-Peter Lindstrom live 2011.jpg
Lindstrøm durante un concerto a Tampere (2011)
NazionalitàNorvegia Norvegia
GenereSpace disco[1]
Periodo di attività musicaleanni duemila – in attività
EtichettaFeedelity, Smalltown Supersound
Sito ufficiale

Hans-Peter Lindstrøm, meglio conosciuto come Lindstrøm (Stavanger, 16 febbraio 1973), è un musicista e disc jockey norvegese.

Considerato uno dei "leader" della space disco contemporanea assieme a Prins Thomas, con cui ha collaborato in varie occasioni,[1] Lindstrøm ha riletto i canoni della disco music europea e italiana di fine anni settanta trovando un collegamento fra il krautrock dei Tangerine Dream e Manuel Göttsching e il minimalismo di Steve Reich.[2][3][4] Nonostante queste premesse, l'artista ha insistito di aver avuto un background rock e di essersi avvicinato alla disco music solo per curiosità.[2]

Indice

BiografiaModifica

Lindstrøm ha fondato l'etichetta personale Feedelity nel 2002 prima di pubblicare diversi singoli ed EP fra cui I Feel Space (2005) e Another Station (2006), che gli sono valsi l'apprezzamento di molti disc jockey di tutto il mondo.[3] Nel 2005 ha collaborato con Prins Thomas in Lindstrøm & Prins Thomas, ispirato allo smooth jazz,[5] per poi giungere al suo album di debutto It's a Feedelity Affair (2006), che raccoglie i primi singoli.[5] L'album successivo di Lindstrøm è Reinterpretations (2007), che ha visto nuovamente la partecipazione di Prins Thomas e in qualche modo segnato dall'influenza dei Can.[1] Il suo primo vero album in studio solista è però Where You Go I Go Too (2008), meno ballabile rispetto ai singoli degli esordi e pieno di spunti krautrock e techno.[2][4] L'album contiene soltanto tre lunghe tracce, fra cui la title track, di quasi mezz'ora di durata e che cita Supernature di Cerrone.[2] Considerato il capolavoro dell'artista, Where You Go I Go Too ha ricevuto il plauso degli specialisti musicali.[5] Ad esso è seguito Real Life Is No Cool (2009), una collaborazione fra Lindstrøm e Christabelle che ha avvicinato l'artista norvegese al formato canzone e alla musica pop.[3] Dopo lo sperimentale Six Cups of Rebel (2012), Lindstrøm ha composto Runddans (2015), una collaborazione con Todd Rundgren ed Emil Nikolaisen dei Serena-Maneesh. L'artista è tornato alla formula ballabile delle origini con l'EP Windings (2016).

Discografia parzialeModifica

Album in studioModifica

Da solistaModifica

  • 2008 – Where You Go I Go Too
  • 2012 – Six Cups of Rebel
  • 2012 – Smalhans
  • 2017 – It's Alright Between Us As It Is

CollaborazioniModifica

  • 2005 – Lindstrøm & Prins Thomas (con Prins Thomas)
  • 2007 – Reinterpretations (con Prins Thomas)
  • 2009 – II (con Prins Thomas)
  • 2009 – Real Life Is No Cool (con Christabelle)
  • 2015 – Runddans (con Todd Rundgren ed Emil Nikolaisen)

Extended play e singoliModifica

  • 2003 – Untitled EP
  • 2003 – Music (In My Mind)
  • 2004 – There's a Drink in my Bedroom and I Need a Hot Lady
  • 2004 – Lindstrøm Presents: Plague the Kid
  • 2004 – Further into the Future EP (con Prins Thomas)
  • 2004 – Alien in My Pocket (con Lindbæk)
  • 2005 – Violent Group
  • 2005 – I Feel Space
  • 2006 – Another Station
  • 2007 – Nummer Fire EP (con Prins Thomas)
  • 2016 – Windings

RaccolteModifica

  • 2006 – It's a Feedelity Affair

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Lindstrom & Prins Thomas - Reinterpretations, in SPIN, agosto 2007.
  2. ^ a b c d (EN) Lindstrøm - Where You Go I Go Too :: Le recensioni di OndaRock, su ondarock.it. URL consultato il 3 aprile 2019.
  3. ^ a b c (EN) 10 of the best: Scandinavian disco, su theguardian.com. URL consultato il 2 aprile 2019.
  4. ^ a b (EN) Lindstrøm Where You Go I Go Too, su pitchfork.com. URL consultato il 2 aprile 2019.
  5. ^ a b c (EN) Lindstrom, su scaruffi.com. URL consultato il 2 aprile 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN131772916 · ISNI (EN0000 0000 9028 2320 · LCCN (ENno2010127727