Apri il menu principale
Harry Baur

Harry Baur, pseudonimo di Henri Marie Rodolphe Baur (Parigi, 12 aprile 1880Parigi, 8 aprile 1943), è stato un attore francese.

Indice

BiografiaModifica

 
Tomba di Harry Baur, cimetero Saint-Vincent, Parigi

Harry Baur fu uno dei più importanti attori francesi negli anni venti e anni trenta.[1]

Nacque da una famiglia alsaziana trasferitasi a Marsiglia, dove studiò ottenendo un primo premio al Conservatorio e allontanandosi così dalla carriera di ufficiale della marina mercantile gradita a suo padre.[2]

Iniziò quindi la sua carriera teatrale nel 1904,[3] e nonostante alcune apparizioni in film muti, fino all'avvento dei sonoro Baur preferì dedicarsi al teatro, debuttando a Parigi nel Grand Guignol (1904),[3]e proseguendo alla Comédie Mondaine, al Palais-Royal e al Théâtre Michel.[4]

Temperamento sanguigno di grande istrione, portato all'enfasi, trovò sul palcoscenico le occasioni migliori con Marcel Pagnol, Jazz (1926) e Fanny (1931).[3]

Affiancò Sarah Bernhardt nel film in La Voyante (1923), sospeso per la morte della celebre attrice,[2] ma divenne famoso soprattutto interpretando Maigret, Jean Valjean, Erode, Beethoven, Volpone, Rasputin e Taras Bulba.[4]

Una svolta per la sua carriera avvenne all'inizio degli anni trenta quando conobbe Julien Duvivier: con lui cominciò una collaborazione che lo presentò come una delle figure più significative del cinema francese contemporaneo,[1] e da questo momento si dedicò quasi esclusivamente al cinema.[3]Tra gli altri registi, venne diretto da Pierre Chenal, Raymond Bernard, Maurice Tourneur, Abel Gance, Christian-Jaque, Marcel L'Herbier e Jacques de Baroncelli.[4]

Cinquantenne, interpretò soprattutto ruoli di uomini maturi caratterizzati di una complessa personalità, spesso vincitori nelle vicende della vita. In questo senso ricevette molti consensi per la parte del finanziere tradito dalla moglie in Sansone (Samson, 1936) di Maurice Tourneur, adattato da un dramma di Henri Bernstein.[1]

Con lo stesso regista diede nel 1941 una prova del suo talento di derivazione teatrale in L'avventuriero di Venezia (Volpone).[1]

Tra le altre interpretazioni si ricordano quella de I miserabili (Les Misérables, 1934) di Raymond Bernard, nella parte del protagonista Jean Valjean; di Delitto e castigo (Crime et châtiment, 1935) di Pierre Chenal, dove è l'accanito e insinuante commissario; di Un grande amore di Beethoven (Un grand amour de Beethoven, 1935) di Abel Gance, nel ruolo del compositore.[1] E naturalmente dall'elenco si devono menzionare i film girati con Julien Duvivier: da La beffa della vita (David Golder, 1931), nel ruolo di un banchiere ebreo, potente e ricco ma alla fine vittima dei suoi sentimenti,[2] a I cavalieri della morte (Les cinq gentilhommes maudits, 1931), da Pel di carota (Poil de carotte, 1932) dove affrescò una bellissima figura paterna,[3] a Il delitto della villa (La tête d'un homme, 1933). Seguiranno Golgota (Golgotha, 1935),[3] Il golem (Le golem, 1936) e Carnet di ballo (Carnet de bal, 1937).[1][3][5]

Nel 1942 si recò in Germania per girare un film del regista Hans Bertram, Sinfonia tragica (Symphonie eines Lebens).[3] Dopo alcune settimane, a Parigi, venne arrestata la moglie, ebrea, a seguito di una perquisizione nella casa dell'attore,[3] sospettata di impegnarsi in attività anti-naziste in Francia.[6] Contemporaneamente Baur fu arrestato a Berlino e torturato.[4] Trasferito in Francia nel 1943, morì pochi giorni dopo il rilascio.[1][3][4][6]

Disse di lui il regista Julien Duvivier: «Ho sempre provato la più viva simpatia per le persone dal brutto carattere. Forse la stessa cosa valeva per Harry Baur. D’altronde, se si amava il mestiere, non si poteva non amare Harry Baur. La sua intelligenza era grande, penetrante. La sua cultura non era mai in difetto. Aveva un ammirevole senso del teatro. Le sue osservazioni, i suoi giudizi, le sue critiche erano sempre pertinenti. […] Baur mi ha sempre sorpreso. Aveva degli accenti inattesi, delle espressioni di un’assoluta originalità».[4]

FilmografiaModifica

  • Pel di carota (Poil de carotte), regia di Julien Duvivier (1932);
  • Il delitto della villa (La tête d'un homme), regia di Julien Duvivier (1933);
  • L'uomo senza tramonto (Cette vieille canaille), regia di Anatole Litvak (1933);
  • I miserabili (Les misérables), regia di Raymond Bernard (1934);
  • Golgota (Golgotha), regia di Julien Duvivier (1935);
  • Delitto e castigo (Crime et Châtiment), regia di Pierre Chenal (1935);
  • Sansone (Samson), regia di Maurice Tourneur (1936);
  • Carnet di ballo (Un carnet de bal), regia di Julien Duvivier (1937);
  • Il capitano Mollenard (Mollenard), regia di Robert Siodmak (1938);
  • L'avventuriero di Venezia (Volpone), regia di Maurice Tourneur (1941).

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g Harry Baur, su mymovies.it. URL consultato il 22 maggio 2019.
  2. ^ a b c (FR) Harry Baur, su cinema.encyclopedie.personnalites.bifi.fr. URL consultato il 22 maggio 2019.
  3. ^ a b c d e f g h i j Harry Baur, in le muse, II, Novara, De Agostini, 1964, p. 126.
  4. ^ a b c d e f Omaggio a Harry Baur, su festival.ilcinemaritrovato.it. URL consultato il 22 maggio 2019.
  5. ^ Harry Baur biografia, su comingsoon.it. URL consultato il 22 maggio 2019.
  6. ^ a b (EN) Harry Baur, su imdb.com. URL consultato il 22 maggio 2019.

BibliografiaModifica

  • (FR) Christophe Barbier, Dictionnaire amoureux du théâtre, Plon, 2015.
  • (FR) Marie-France Briselance e Jean-Claude Morin, Grammaire du cinéma, Parigi, Nouveau Monde, 2010.
  • (EN) Edward Forman, Historical Dictionary of French Theatre, Lanham, Scarecrow Press, 2010.
  • (FR) Jacqueline de Jomaron, Le Théâtre en France, Parigi, Armand Colin, 1992.
  • (FR) Georges Le Roy, Souvenirs sur la comédie Française : "Les Grands Comédiens", Londra, 1956.
  • (FR) Nicole Wild e David Charlton, Théâtre de l'Opéra-Comique. Paris: répertoire 1762-1972, Sprimont, Editions Mardaga, 2005.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN12415445 · ISNI (EN0000 0001 2120 9944 · LCCN (ENno90018163 · GND (DE172550882 · BNF (FRcb12520791s (data)