Haryana

stato indiano

Haryana (in hindī हरियाणा; in pangiabi ਹਰਿਆਣਾ; [hərɪjaːɳaː]) è uno Stato federato dell'India settentrionale.

Haryana
stato federato
(HI) हरियाणा
Haryana – Veduta
Haryana – Veduta
Chandigarh
Localizzazione
StatoBandiera dell'India India
Amministrazione
CapoluogoChandigarh
GovernatoreSatyadev Narayan Arya dal 25-8-2018
Lingue ufficialiHindī, inglese, pangiabi[1]
Data di istituzione1966
Territorio
Coordinate
del capoluogo
30°45′00″N 76°46′48″E / 30.75°N 76.78°E30.75; 76.78 (Haryana)
Superficie44 212 km²
Abitanti25 353 081 (2011)
Densità573,44 ab./km²
Divisioni21
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+5:30
ISO 3166-2IN-HR
Cartografia
Haryana – Localizzazione
Haryana – Localizzazione
Sito istituzionale

Geografia fisica modifica

Lo Stato di Haryana confina a nord-ovest con il Punjab, a nord-est con l'Himachal Pradesh, ad est con l'Uttaranchal, l'Uttar Pradesh e con il territorio di Delhi, confina a sud ed a ovest confina il Rajasthan.

Il territorio è prevalentemente pianeggiante. È delimitato a oriente dal fiume Yamuna che, scorrendo da nord a sud, segna tutto il confine orientale a eccezione dell'area occupata dal territorio di Delhi. Numerosi affluenti del fiume Yamuna scorrono nella pianura centrale dello Stato. A occidente scorre verso sud-ovest il fiume Ghaggar. L'area sud-occidentale presenta un territorio semi-arido. Il territorio montuoso è relegato al nord-est, dove si eleva la catena del Siwalik, e a sud, dove si elevano le propaggini settentrionali delle colline Arawalli.

Lo Stato ospita i parchi nazionali di Kalesar e Sultanpur.

Città principali modifica

(Fonte: Censimento 2001)

 
Nuovi edifici a Gurgaon
Città Popolazione
Faridabad 1.054.981
Rohtak 286.773
Panipat 261.665
Hisar 256.810
Sonipat 216.213
Karnal 210.476
Yamuna Nagar 189.587
Gurgaon 173.542
Bhiwani 169.424
Sirsa 160.129
Panchkula 140.992
Ambala 139.222
Jind 136.089
Thanesar 120.072
Bahadurgarh 119.839

Storia modifica

 
Illustrazione da un manoscritto che descrive l'epica battaglia di Kurukshetra.

Il Mahābhārata, poema epico indiano, cita diverse località nell'attuale Stato di Haryana. Tra queste, il distretto di Kurukshetra, in cui si svolse l' omonima guerra.

Durante la dominazione britannica, gran parte del territorio si trovava nella provincia del Punjab.

Lo Stato attuale nasce il 1º novembre del 1966, con la separazione della parte meridionale del Punjab, a maggioranza hindī, dal resto della regione. Chandigarh, sul confine di due Stati, fu scelta quale capitale di entrambi, acquisendo lo status di Territorio dell'Unione.

Religione e lingue modifica

Al censimento del 2021, lo Stato contava 28,000,000 abitanti. La religione predominante è quella induista, praticata dal 52% della popolazione. Seguono i sikh con il 44% e i musulmani con il 4%.

Le lingue ufficiali sono l'hindī, l'inglese e la pangiabi.[1][2]

Geografia antropica modifica

Suddivisioni amministrative modifica

Lo Stato è suddiviso in 4 divisioni amministrative (Ambala, Rohtak, Gurgaon, Hisar) e in 21 distretti.
I distretti sono:

Economia modifica

L'agricoltura impiega ancora oltre l'80% della forza lavoro. Tra le colture principali vi sono il riso, il grano, il cotone e la canna da zucchero. Importante è l'allevamento bovino e dei bufali per la produzione di latte. Lo Stato ha una industria particolarmente sviluppata nel settore tessile (lanifici e cotonifici) e nel settore meccanico dove primeggiano la Maruti Udyog nella produzione di autovetture e l'Hero Honda nella produzione di motocicli.

Altre industrie meccaniche producono macchinari per l'agricoltura e biciclette. L'information technology sta avendo un notevole sviluppo negli ultimi anni.
Altri settori industriali importanti riguardano l'industria elettronica e per produzione di strumenti scientifici, la produzione di cemento, acciaio, vetro, carta, pneumatici e la raffinazione del petrolio.

Note modifica

  1. ^ a b (EN) Haryana grants second language status to Punjabi, 28 gennaio 2010. URL consultato il 10 maggio 2024.
  2. ^ The Haryana Official Language Act, 1969, su lawsofindia.org. URL consultato il 26 novembre 2012.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN246175085 · LCCN (ENn80090473 · GND (DE4239291-3 · BNF (FRcb11960267x (data) · J9U (ENHE987007552786805171 · WorldCat Identities (ENviaf-246175085
  Portale India: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'India