Stazione di montagna

(Reindirizzamento da Hill station)

Con il termine stazione di montagna o città in quota venivano designate, soprattutto in epoca coloniale, città situate ad un'altitudine più elevata rispetto alla pianura o alla valle vicina. Il termine era utilizzato principalmente nell'Asia coloniale, ma anche in Africa (benché più raramente) per le città fondate dai dominatori coloniali europei, con lo scopo di dare sollievo dal calore estivo.

Nel subcontinente indiano, la maggior parte delle stazioni di montagna erano situate ad un'altitudine compresa, solitamente, tra i 1 000 ed i 2 500 metri.

Antsirabe, Madagascar: Hotel delle Terme.

Principali stazioni di montagnaModifica

In AfricaModifica

MadagascarModifica

MaroccoModifica

 
Ifrane, panorama (2009)

NigeriaModifica

In AsiaModifica

BangladeshModifica

BirmaniaModifica

CambogiaModifica

CinaModifica

Hong KongModifica

 
Hong Kong, lato est dell'îsola, di Lai Afong, c.1880

IndiaModifica

In India vi erano centinaia di stazioni di montagna, di cui le più note sono:

IndonesiaModifica

 
Villa moderna a Batu (Giava), negli anni 1930

IraqModifica

MalesiaModifica

NepalModifica

 
Villaggio di Namche Bazaar inu Népal

PakistanModifica

  • Khyber Pakhtunkhwa :
    • Abbottabad, Behrain, Galyat, Kalam Valley, Malam Jabba, Nathia Gali, Patriata, Shogran, kaghan valley, Chitral
  • Punjab :
    • Bhurban, Charra Pani, Murri, Patriata
    • Fort Munro, Dera Ghazi Khan
  • Sindh :
    • Gorakh Hill
  • Balochistan :
    • Ziarat
  • Gilgit Baltistan :
    • Hunza Valley, Skardu, Astore Valley, Gilgit, Khaplu Valley
  • Bado Hill Station

FilippineModifica

Sri LankaModifica

SiriaModifica

Viet NamModifica

EuropaModifica

CiproModifica

TurchiaModifica

OceaniaModifica

AustraliaModifica

Collegamenti esterniModifica