Hugh Duffy (giocatore di baseball)

giocatore di baseball statunitense
Hugh Duffy
Hugh Duffy portrait.jpg
Duffy nel 1902.
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 170 cm
Baseball Baseball pictogram.svg
Record
Batte destro
Tira destro
Debutto in MLB 23 giugno 1888 con i Chicago White Stockings
Media battuta (AVG) .325
Fuoricampo (HR) 106
Punti battuti a casa (RBI) 1302
Ruolo Esterno
Termine carriera 1906 (giocatore)
1922 (manager)
Hall of fame National Baseball Hall of Fame (1945)
Carriera
Squadre di club
1888–1889Chicago White Stockings
1890Chicago Pirates
1891600px vertical HEX-FE0000 Black HEX-FEFEFE.svg Boston Reds
1892–1900Boston Beaneaters
1901600px vertical trisection Black White HEX-FF8000.svg Milwaukee Brewers
1904-1906Philadelphia Phillies
Carriera da allenatore
1901600px vertical trisection Black White HEX-FF8000.svg Milwaukee Brewers
1904-1906Philadelphia Phillies
1910-1911Chicago White Sox
1921-1922Boston Red Sox
Statistiche aggiornate al 5 novembre 2015

Hugh Duffy (Cranston, 26 novembre 1866Boston, 19 ottobre 1954) è stato un giocatore di baseball e allenatore di baseball statunitense di ruolo esterno nella Major League Baseball (MLB). Detentore del record MLB per la migliore media battuta in una stagione (.440 nel 1894), è stato introdotto nella National Baseball Hall of Fame nel 1956.

CarrieraModifica

Duffy debuttò nella National League con i Chicago White Stocking di Cap Anson nel 1888, ricevendo un'offerta di 2.000 dollari dal club. Anson inizialmente non fu impressionato dalla piccola stazza di Duffy ma questi impiegò poco tempo per imporsi come un esterno di alto livello e un potente battitore. Nel 1891 passò alla American Association con i Boston Reds dopo di che tornò nella NL con i Boston Beaneaters nel 1892, dove disputò le migliori stagioni della carriera.

Dal 1891 al 1900, Duffy segnò 100 punti o più in otto occasioni. Nel 1894 disputò una delle migliori stagioni della storia del baseball, guidando la lega con 18 fuoricampo, 145 punti battuti a casa e una media in battuta di .440, ancora la più alta di tutti i tempi.[1] In quella stagione ebbe una striscia di 26 partite consecutive con almeno una valida. Fu manager-giocatore dei Milwaukee Brewers nel 1901, mentre nelle stagioni 1902 e 1903 occupò gli stessi ruoli nella franchigia di Milwaukee della Western League.[2] Dal 1904 al 1906 chiuse la carriera da giocatore dei Philadelphia Phillies, sempre occupando anche il ruolo di manager 1906. I suoi 106 fuoricampo in carriera erano all'epoca del ritiro uno dei numeri più alti di tutti i tempi. In seguito fu il manager di Chicago White Sox (1910–1911) e Boston Red Sox (1921–1922).

PalmarèsModifica

ClubModifica

  • Campione della National League: 4
Boston Beaneaters: 1892, 1893, 1897, 1898

IndividualeModifica

1894
  • Miglior battitore della National League: 1
1894
  • Leader della National League in fuoricampo: 2
1894, 1897

NoteModifica

  1. ^ Baseball’s Top 100: The Game’s Greatest Records, p.26, Kerry Banks, 2010, Greystone Books, Vancouver, BC, ISBN 978-1-55365-507-7
  2. ^ Louis P. Masur (2003) Autumn Glory: Baseball's First World Series, Hill and Wang, ISBN 0-8090-2763-1, pg. 98

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN60880858 · LCCN (ENn99284537 · WorldCat Identities (ENlccn-n99284537