I nuovi poveri

I nuovi poveri
AutoreGiampiero Beltotto e Giancarlo Giojelli
1ª ed. originale2007
Generesaggio
Lingua originaleitaliano

I nuovi poveri è un saggio scritto dai giornalisti Giampiero Beltotto e Giancarlo Giojelli, edito da Piemme nel 2007.

TramaModifica

Il libro indaga sulle nuove ricchezze del terzo millennio, attraverso il racconto in terza persona dei protagonisti di tanti drammi di ordinaria emarginazione: sono dodici milioni i nuovi poveri italiani censiti dall'Istat. Al Sud una famiglia su quattro è indigente, il 14 per cento delle famiglie italiane non è in grado di far fronte ai debiti che ha accumulato, il dodici per cento non riesce a saldare nemmeno le bollette. Come precisa il sottotitolo, Storie di ordinaria emarginazione nell'Italia, i "nuovi" poveri non sono dunque le persone prive di tutto, ma quelle che, pur cercando con dignità di affrontare la sfida di ogni giorno per la sopravvivenza, tuttavia non riescono a soddisfare i bisogni primari e secondari.

Il volume è una sorta di lettera che presenta, spesso con aspetti sconvolgenti, una realtà e un popolo sommerso ma sempre più numeroso.

Storia editorialeModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura