Ibn Butlan

medico arabo di fede cristiana nestoriana

Abū al-Ḥasan al-Mukhtār ibn ʿAbdūn b. Saʿdūn (in arabo: ابو الحسن المختار ابن عبدون بن سعدون ابن بطلان‎), meglio conosciuto come Ibn Buṭlān; Baghdad, 1001Antiochia di Siria, 2 settembre 1052[1] o 1066 [2][3]) è stato un medico arabo di fede cristiana nestoriana (melkita), che visse a Baghdad durante l'epoca d'oro islamica.

Il Tacuinum sanitatis di Ibn Buṭlān, Renania, seconda metà del XV secolo.

Allievo del sacerdote cristiano, filosofo e medico, Ibn al-Ṭayyib, nel 1049 lasciò la sua città natìa per conoscere altri luoghi, visitando Aleppo, Laodicea, Giaffa, Il Cairo e Costantinopoli. Trascorse la fine della sua vita in un monastero nei pressi di Antiochia, dove prese i voti.

La sua opera Taqwīm al‑ṣiḥḥa (in arabo: تقويم الصحة‎ (Tavole della salute) è un trattato di medicina islamica che contiene nozioni razionali di igiene, dietetica e di pratica medica. Mette in risalto i benefici di una regolare cura fisica e mentale del proprio fisico.
Fu tradotto in latino da Faraj ben Salim.

La grande popolarità e le numerose pubblicazioni che furono riservate a questo testo medievale del Vicino Oriente fin dal XIV secolo, sono la dimostrazione dell'influenza che la cultura araba ebbe sull'Europa moderna.[2] Nella National Medical Library ne è conservata una copia.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Palestine under the Moslems; a description of Syria and the Holy Land from A.D. 650 to 1500, in Guy le Strange, 1890. URL consultato il 29 aprile 2010.
  2. ^ a b (EN) Tacuini sanitatis (Strasbourg: Johann Schott, 1531)., in St John's College 1511-2011 Università di Cambridge. URL consultato il 29 aprile 2010.
  3. ^ (EN) Ibn Buṭlān - 8 Shawwal 458 (2 September 1066), in Islamic Medical Manuscripts at the National Library of Medicine. URL consultato il 29 aprile 2010.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN165270090 · ISNI (EN0000 0004 3509 9338 · SBN SBLV156519 · BAV 495/20998 · CERL cnp00403319 · LCCN (ENn80150246 · GND (DE119039451 · BNE (ESXX1140438 (data) · BNF (FRcb120457879 (data) · J9U (ENHE987007593117805171 · NSK (HR000046441 · CONOR.SI (SL164203363 · WorldCat Identities (ENlccn-n80150246