Il veterinario
PaeseItalia
Anno2005
Formatominiserie TV
Generecommedia drammatica
Puntate2
Lingua originaleitaliano
Crediti
IdeatoreGigi Proietti
RegiaJosé María Sánchez
SoggettoSalvatore Basile, Gigi Proietti
SceneggiaturaSalvatore Basile, Paolo Lanzillotto, Andrea Oliva
Interpreti e personaggi
FotografiaClaudio Sabatini
MontaggioRoberto Siciliano
MusichePino Donaggio
ScenografiaAlida Cappellini
Giovanni Licheri
CostumiMarina Maruccia
ProduttoreAdriano Ariè
Guglielmo Ariè
Casa di produzioneSolaris Cinematografica
Rai Fiction
Prima visione
Dal30 gennaio 2005
Al31 gennaio 2005
Rete televisivaRai 1

Il veterinario è una miniserie televisiva italiana con protagonista Gigi Proietti.

Produzione e distribuzioneModifica

Il formato originario è quello della miniserie televisiva composta da 2 puntate; in questo formato, la fiction venne trasmessa in prima visione TV il 30 e il 31 gennaio 2005 in prima serata su Rai 1. In seguito, la rete ammiraglia della Rai ha riproposto la fiction in una sola puntata, cioè nel formato di film tv, disponibile gratuitamente sul sito Rai.tv.
Questa fiction venne realizzata nel 2004 dalla Solaris Cinematografica e da Rai Fiction, le stesse case di produzione della serie televisiva Il maresciallo Rocca, di cui Gigi Proietti è protagonista. Quest'ultimo, non solo ha ideato la fiction ed ha interpretato il personaggio principale, ma ha anche collaborato alla stesura del soggetto dell'opera audiovisiva, girata e ambientata a Roma.

In questa fiction l'attrice Micol Olivieri viene menzionata nei titoli di testa con il suo nome anagrafico completo: Micol Andrea Maria Olivieri.

TramaModifica

Gigi Garulli è un medico veterinario che vive con la moglie ed i suoi due figli in una bella villa. Oltre a svolgere la professione di veterinario, Gigi è anche il responsabile del settore qualità presso la Sgnak, fabbrica di alimenti per animali di proprietà del suocero. Quando però la fabbrica, e in particolare Gigi, vengono accusati dai consumatori per una partita di bocconcini avariati, cominciano i guai.

Collegamenti esterniModifica