Imbuto

strumento usato per travasare liquidi in contenitori dall'imboccatura stretta
Imbuto da cucina

L'imbuto è uno strumento usato per travasare liquidi in contenitori dall'imboccatura stretta.

DescrizioneModifica

Ha forma conica, precisamente è formato dall'assemblaggio di due tronchi di cono, uno con imboccatura larga per ricevere e uno molto più stretto per incanalare i liquidi nel contenitore da riempire. I materiali che lo costituiscono sono: metallo, plastica, vetro. Può essere dotato di un piccolo manico, per tenerlo o appenderlo, e di una retina, posta nel punto di congiunzione tra coppa e gambo, che serve da filtro.

Utilizzo nella chimicaModifica

 
Imbuto chimico e pallone caudato

Per travasare sostanze chimiche in provette o piccoli cilindri graduati, viene utilizzato l'imbuto chimico. È sostanzialmente uguale a quello da cucina, solo che è fatto in vetro per garantire un perfetto lavaggio e la più totale pulizia e inerzia con qualsiasi sostanza. In quanto alla forma è composto da un cono abbastanza grande (coppa) più alta rispetto a quello da cucina, che confluisce in un tubo perfettamente cilindrico.

Nella cultura di massaModifica

L'imbuto rovesciato, nel medioevo, era simbolo di pazzia come si può vedere nei dipinti del pittore fiammingo Hieronymus Bosch: Concerto nell'uovo, Trittico delle Tentazioni di Sant'Antonio, L'estrazione della pietra della follia e Allegoria dei piaceri.

Nel romanzo per ragazzi Il meraviglioso mago di Oz, di L. Frank Baum, l'uomo di latta ha come copricapo un imbuto.

Gli "mbuti" sono tra i temi preferiti dalla presentatrice Vulvia, uno dei più noti personaggi di Corrado Guzzanti (2001): compaiono nei documentari di "Rieducational Channel" e negli spezzoni di "Intervallo" paesaggistico [1].

NoteModifica

  1. ^ Video Guzzanti - Vulvia - 2, su youtube.com. URL consultato il 01-11-2008.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica