Apri il menu principale

Io vagabondo (che non sono altro)

singolo dei Nomadi del 1972
Io vagabondo (che non sono altro)
ArtistaNomadi
Autore/iAlberto Salerno,
Damiano Dattoli
GenerePop rock
Pubblicazione
IncisioneIo vagabondo (che non sono altro) / Eterno
Data1972
EtichettaEMI Italiana
Durata3 min : 10 s
Certificazioni
Dischi d'oroItalia Italia[1]
(vendite: 25 000+)

Io vagabondo (che non sono altro) è una canzone scritta da Alberto Salerno per il testo e dal bassista Damiano Dattoli per la musica, portata al successo dal gruppo musicale italiano dei Nomadi, che la presentarono a Un disco per l'estate del 1972, classificandosi al tredicesimo posto.

Il 45 giri vendette circa 1 000 000 di copie e, ancora oggi, è una delle canzoni più note dei Nomadi e viene sempre suonata dal gruppo durante i concerti.

Successivamente venne inserita nella cassetta Stereo 8 intitolata Io vagabondo.

Indice

La prima incisioneModifica

Nel 1972 i Nomadi incisero il 45 giri il cui lato A conteneva il brano "Io vagabondo (che non sono altro)" della durata di 3 minuti e 10 secondi, mentre sul lato B incisero il brano "Eterno".

FormazioneModifica

Versione spagnolaModifica

Esiste anche la versione spagnola del brano (1973) intitolata "Yo vagabundo", pubblicata su 45 giri nello stesso anno in Spagna, e per la prima volta in Italia su CD nell'album The platinum collection (2003).

Altre incisioni da parte dei NomadiModifica

Il brano è stato inserito in quasi tutte le raccolte musicali che, negli anni, sono state editate dalla casa discografica EMI.

I Nomadi, la reincisero varie volte, sia dal vivo sia in studio, e infatti la canzone appare in tutti i seguenti album:

Inoltre, è reperibile in quasi tutta la videografia dei Nomadi e in parecchi bootleg.

Le coverModifica

Gianna Nannini e TimoriaModifica

In ricordo di Augusto Daolio, voce dei Nomadi, nel 1995 è pubblicato l'album Tributo ad Augusto, raccolta di canzoni del gruppo, interpretate da altri artisti. In questa raccolta Gianna Nannini e Timoria interpretano "Io vagabondo".

FiorelloModifica

Sempre nel 1995 Fiorello sceglie di incidere il brano nell'album Finalmente tu. Il brano sarà inserito anche in altri successivi CD dell'artista.

Sempre NoiModifica

Il gruppo composto da Paolo Lancellotti e Chris Dennis, ex componenti dei Nomadi, ha più volte reinciso il brano nei propri album, sia in studio sia live, tra il 1997 ed il 2006.

Ornella VanoniModifica

Nel 2001, la cantante pubblica un album di cover, dal titolo Un panino una birra e poi..., dove interpreta, fra le altre, anche il famoso brano dei Nomadi.

Roberto GiordanaModifica

Nel 2004 è stata commercializzata una versione dance del brano, remixata da Roberto Giordana.[2]

Matia BazarModifica

Nel 2007 è la volta dei Matia Bazar che incidono la canzone nell'album One1 Two2 Three3 Four4 che contiene altre cover di successo.

NoteModifica

  1. ^ Io vagabondo (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 23 aprile 2019.
  2. ^ Sito Discogs
  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica