Apri il menu principale
Isole Chauques
N° 66 - Grupo de las islas Chauques.png
Carta idrografica delle Isole Chauques (1894)
Geografia fisica
LocalizzazioneGolfo di Ancud
Coordinate42°17′32″S 73°09′27″W / 42.292222°S 73.1575°W-42.292222; -73.1575Coordinate: 42°17′32″S 73°09′27″W / 42.292222°S 73.1575°W-42.292222; -73.1575
ArcipelagoArcipelago di Chiloé
Geografia politica
StatoCile Cile
RegioneRegione di Los Lagos
Provinciadi Chiloé
ComuneQuemchi
Demografia
Abitanti1830 (2002[1])
Cartografia
Mappa di localizzazione: Cile
Isole Chauques
Isole Chauques
voci di isole del Cile presenti su Wikipedia

Le Isole Chauques (in spagnolo: Islas Chauques) sono un gruppo di isole del Cile che fanno parte dell'arcipelago di Chiloé e si trovano nel golfo di Ancud. Appartengono alla regione di Los Lagos e alla provincia di Chiloé; sono amministrate dal comune di Quemchi.

GeografiaModifica

Il gruppo delle isole Chauques, formato da sei isole maggiori e alcune isolette minori, si trova a nord-est del Grupo Quenac. Le isole sono separate da Chiloé dal canale Quicaví, mentre il canale Chauques le divide in due gruppi: occidentali e orientali.

Gruppo Chauques occidentali:

  • Añihué
  • Cheñiao (o Cheniao)
  • Mechuque, ha una superficie di 32,6 km²[1] e contava 1090 abitanti al censimento del 2002[1] È l'isola maggiormente popolata del gruppo ed è collegata settimanalmente da un battello alla cittadina di Tenaún.[2]
  • Voigue
  • Taucolón

Gruppo Chauques orientali:

  • Aulín, isola minore a nord di Butachauques.
  • Butachauques, la maggiore del gruppo, ha una superficie di 45,8 km² e 836 abitanti.[1] Durante l'alta marea, detta marlleno, alcuni settori dell'isola restano separati e costituiscono isole temporanee.
  • Tac, che ha una superficie di 6,4 km² e 326 abitanti.[1], si trova a sud di Butachauques, separata dal canale Tac.

NoteModifica

  1. ^ a b c d e División político administrativa y censal. Región de Los Lagos (PDF), su ineloslagos.cl, p. 232. URL consultato il 9 luglio 2018.
  2. ^ Grupo Isole Chaques, su ww2.copec.cl. URL consultato il 10 luglio 2018.

Collegamenti esterniModifica