Apri il menu principale
Ivan Petrovič Liprandi
Liprandi, Ivan Petrovich.jpg
28 luglio 1790 – 21 maggio 1880
Nato aRussia
Morto aSan Pietroburgo
Dati militari
Paese servitoRussia Russia
Forza armataFlag of the Ministry of Defence of the Russian Federation.svg Esercito imperiale russo
ArmaEsercito
CorpoCavalleria
Anni di servizio1812-1840
GradoMaggiore Generale
GuerreGuerre della Sesta coalizione
CampagneCampagna di Russia
voci di militari presenti su Wikipedia

Ivan Petrovič Liprandi, in russo: Иван Петрович Липранди? (Russia, 28 luglio 1790San Pietroburgo, 21 maggio 1880), è stato un generale e storico russo.

BiografiaModifica

Liprandi nacque in Russia nel 1790. Suo padre, di origini piemontesi, era il capo delle fabbriche d'armi della Russia organizzate proprio ad inizio Ottocento dallo zar Alessandro I di Russia.

Ivan decise ancora giovane di intraprendere la carriera militare e combatté nelle Guerre napoleoniche col fratello Pavel e poi a Odessa sotto il comando di Michail Semënovič Voroncov. Amico di Puškin, nelle sue opere si prodigherà a favore dell'amico con frasi di elogio ed aneddoti d'autore.

Dopo aver lasciato il servizio militare attivo, nel 1840 divenne Ministro dell'Interno e quindi capo dell'Ufficio Governativo dal 1856. Con queste nuove cariche istituzionali Liprandi giocò un ruolo fondamentale nel cosiddetto Circolo Petraševskij. Con la complicità del ministro degli interni L. A. Perovskij, egli osservò le attività del circolo per un anno ed il 20 aprile 1849 fece i nomi di quattro persone coinvolte nelle cospirazioni dell'associazione, che vennero arrestate.

Dopo il ritiro dalla vita militare, Liprandi si dedicò anche all'attività di storiografo, ponendo particolare attenzione alle guerre che nel primo Ottocento avevano coinvolto la Russia ed a scontri da lui personalmente vissuti.

OpereModifica

  • "Breve rivista della Guerra patriottica dal 18 agosto al 2 settembre" (1858)
  • "La Battaglia di Borodino" (1861)
  • "La Questione Orientale e la Bulgaria (1868)
  • "Bulgaria" (1877)
  • "Guardando al teatri di guerra del Danubio" (1878)

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN314528 · ISNI (EN0000 0000 8079 869X · LCCN (ENn82271457 · GND (DE1014598273 · BNF (FRcb15419816h (data) · WorldCat Identities (ENn82-271457
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie