Jamaal Wilkes

cestista statunitense
Jamaal Wilkes
Jamaal Wilkes on UCLA freshman team.png
Wilkes in azione con la maglia di UCLA
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 198 cm
Peso 86 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Ala piccola / guardia
Ritirato 1985
Hall of fame Naismith Hall of Fame (2012)
Carriera
Giovanili
Santa Barbara High School
1970-1974UCLA Bruins
Squadre di club
1974-1977Golden St. Warriors240
1977-1985L.A. Lakers575
1985L.A. Clippers13
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Jamaal Abdul-Lateef Wilkes, nato Jackson Keith Wilkes (Berkeley, 2 giugno 1953), è un ex cestista statunitense, professionista nella NBA.

È membro del Naismith Memorial Basketball Hall of Fame dal 2012.

CollegeModifica

Wilkes già nella NCAA era un giocatore chiave per l'UCLA durante l'era di John Wooden.

Prima di entrare nella NBA Wilkes si convertì all'Islam e cambiò il suo nome in Jamaal Abdul-Lateef, ma usò il suo cognome nella NBA. Grandissimo atleta e ala molto produttiva, Wilkes vinse campionati in ogni categoria, dal college al professionismo vero e proprio. Vinse molti premi come uno dei migliori giocatori americani nell'UCLA e alla Santa Barbara High School. Fece anche parte della squadra di UCLA che vinse 88 partite consecutive. In tre anni in quella squadra Jamaal mise a referto ben 15 punti e 7,4 rimbalzi a partita con una percentuale di 51,4%. Nel 1972 fu nominato nel miglior team della NCAA e dal 1972 al 1974 nel primo team delle accademie americane.

NBAModifica

In 12 stagioni nella NBA (nei Golden State Warriors, Los Angeles Lakers e Los Angeles Clippers) ha vinto 4 campionati, uno con i Golden State nel 1975, ricevendo l'NBA Rookie of the Year Award, e tre con i Lakers (1980, 1982, 1985).

Nella sua carriera Wilkes ha messo a segno 14.664 punti (17,7 a partita) con 5.117 rimbalzi (6,2 a partita). Ha disputato 113 partite nei play-off con una media di 16,1 punti. Ha giocato tre NBA All Star Game (1976, 1981, 1983) ed è stato nominato per due volte nel miglior team difensivo della NBA. Era soprannominato "silk", seta, per l'armonia e la precisione del suo tiro.

Premi e riconoscimentiModifica

Golden State Warriors: 1975
Los Angeles Lakers: 1980, 1982, 1985

NoteModifica

  1. ^ (EN) Lakers to honor legendary big men Abdul-Jabbar and Shaq, NBA.com, 30 agosto 2012. URL consultato il 31 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 2 settembre 2012).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN91134360 · LCCN (ENno2009104945 · WorldCat Identities (ENno2009-104945