Jean-Gabriel Albicocco

regista cinematografico francese

Jean-Gabriel Albicocco (Cannes, 15 febbraio 1936Rio de Janeiro, 10 aprile 2001) è stato un regista francese.

BiografiaModifica

Di origine italiana, figlio dell'operatore cinematografico Quinto Albicocco, con il quale collaborò più volte[1], iniziò la carriera artistica come direttore della fotografia e fu assistente di Jules Dassin per il drammatico Colui che deve morire (1957), prima di dirigere diversi cortometraggi.

La sua opera prima, La ragazza dagli occhi d'oro (1961), tratta dall'omonimo racconto di Honoré de Balzac, venne accolta in maniera favorevole dalla critica, che intravide nel giovane regista una grande promessa[1]. Tuttavia il film, in cui Albicocco diresse l'attrice Marie Laforêt, che sposò nel 1961, rimase un'eccezione in una filmografia che contò pochi titoli nel decennio dal 1961 al 1971, ma non ebbe più lo stesso riscontro della sua pellicola di esordio[1].

Partecipò alla fondazione nel 1968 della Société des réalisateurs de films e, negli anni ottanta, rappresentò l'industria cinematografica francese in Brasile, dove morì nel 2001 a Rio de Janeiro.

Filmografia parzialeModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c Le Garzantine - Cinema, Garzanti, 2000, p. 11

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN32182400 · ISNI (EN0000 0000 4879 0743 · LCCN (ENno2004091821 · GND (DE171958004 · BNF (FRcb138906443 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2004091821