Apri il menu principale

Jean Benner

pittore francese

Jean Benner (Mulhouse, 28 marzo 1836Parigi, 28 ottobre 1906) è stato un pittore francese.

Jean-Jacques Henner, Ritratto di Jean Benner 1863

BiografiaModifica

Nato in una famiglia di artisti,[1] Jean Benner era fratello gemello di Emmanuel Benner il Giovane che divenne anch'egli pittore. Si fece notare per dipinti con fiori e paesaggi, più tardi si dedicò anche ai ritratti, alle nature morte e alle scene di genere.

 
Emmanuel e Jean Benner

Come primo impegno lavorativo e sguendo la tradizione di famiglia, i fratelli Benner furono impiegati a Mulhouse come disegnatori, in una fabbrica di stoffe. Jean studiò a Parigi, all'École nationale supérieure des beaux-arts, sotto la guida di Léon Bonnat e di Ernest Hébert. Espose per la prima volta al Salon di Parigi, nel 1868, meritando la medaglia del primo premio, per il dipinto Le repos (Il riposo). Jean Benner divenne amico di un altro pittore alsazziano, Jean-Jacques Henner.

Durante i soggiorni a Capri, dove si recò per la prima volta nel 1866, Jean Benner dipinse Dopo la burrasca a Capri (1872), Ragazza di Capri e Ragazzo in "reverie". Sull'Isola di Capri si dava convegno una nutrita colonia di pittori stranieri, tra cui Frederic Leighton, Walter McLaren, John Singer Sargent, Édouard Sain, George Randolph Barse e Sophie Gengembre Anderson, affascinati dal paesaggio mediterraneo, dalla vita semplice e schietta e dalla luce del Golfo di Napoli. I capresi, che erano pescatori e agricoltori, erano visti come gli abitanti di un luogo felice e incontaminato.

A Capri Jean Benner s'innamorò e sposò Margherita Pagano, figlia del locandiere e notaio caprese Giuseppe Pagano che era stato uno degli scopritori della Grotta Azzurra - ma la grotta era già ben nota ai capresi. Benner ebbe da Margherita quattro figli: Elise, morta bambina, Emmanuel-Michel conosciuto come Many Benner, Marguerite e Jeanne. I tre figli che divennero adulti furono pittori.

È sepolto nel Cimitero di Père-Lachaise.

Altri dipintiModifica

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ Era nipote del pittore e disegnatore del Settecento Emmanuel Benner il Vecchio. In alcuni repertori Jean Brenner è citato come Jean benner il Giovane, per distinguerlo da Jean Benner il Vecchio, pittore francese (1796-1849), figlio di Emmanuel Benner il Vecchio.

BibliografiaModifica

  • (DE) Saur allgemeines Künstlerlexiko: die bildenden Künstler aller Zeiten und Völker, München-Leipzig, Saur, 1994, vol. 9, p. 101, SBN IT\ICCU\LO1\0342977.
  • (FR) Bénézit, Dictionnaire critique et documentaire des peintres, sculpteurs, dessinateurs et graveurs de tous les temps et de tous les pays, Paris, Gründ, 1999, vol. 2, pp. 106-107, SBN IT\ICCU\VEA\0108997.
  • Valter Benedetti, Stefania Diamanti, L'isola delle sirene e il porto dei sogni. Capri nella pittura tra '800 e '900, Roma, Recta Galleria d'Arte, 2011, SBN IT\ICCU\NAP\0515695.
  • (FR) Patrick Cabanel, André Encrevé, Dictionnaire biographique des protestants français de 1787 à nos jours / sous la direction de la Société de l'histoire du protestantisme français, Paris, Les Éditions de Paris, 2015, pp. 233-234, SBN IT\ICCU\TO0\1930424.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN44570025 · ISNI (EN0000 0001 1568 786X · GND (DE1036853519 · BNF (FRcb148740444 (data) · ULAN (EN500040632 · WorldCat Identities (EN44570025