Apri il menu principale
Leicester (Inghilterra): veduta panoramica del Jewry Wall
Jewry Wall
Jewry Wall ruins Apr10.jpg
CiviltàRomani
Utilizzoterme
Epoca150-160 d.C. ca.
Localizzazione
StatoRegno Unito Regno Unito
ConteaLeicestershire
Dimensioni
Altezza9 m
Scavi
Date scavi1936-1939
ArcheologoKathleen Mary Kenyon
Amministrazione
EnteEnglish Heritage
Visitabile
Sito web[[1] [2]]
Mappa di localizzazione

Coordinate: 52°38′05.71″N 1°08′29.13″W / 52.634919°N 1.141425°W52.634919; -1.141425

Il Jewry Wall è un sito archeologico di epoca romana di Leicester, in Inghilterra, che costituisce quanto rimane di un edificio pubblico (terme o bagni pubblici[1][2][3][4]) risalente all'incirca al 150-160 d.C.[1][3] e che rappresenta l'unica parte ancora visibile dell'antica città di Ratae Corieltauvorum (la Leicester romana)[1][2], oltre che la più grande struttura romana in pietra di cui rimane traccia in Gran Bretagna[1][2].

Il sito, gestito dall'English Heritage, ospita anche un museo sulla storia di Leicester, il Jewry Wall Museum[3][4][5].

Indice

Origini del nomeModifica

Incerta è l'origine del nome Jewry Wall.[1]

Forse fa riferimento ai 24 giurati o consiglieri che tenevano le loro riunioni in loco[1] oppure a un tempio dedicato al dio Giano[1]; poco probabile è invece un riferimento alla comunità ebraica locale[1].

DescrizioneModifica

Il sito si trova ai nr. 156-150 di St Nicholas Street.[3]

Il Jewry Wall ha un'altezza di circa 9 metr[2][3] ed è costituito da vari tipi di pietra, soprattutto granito e arenaria provenienti dalla foresta di Charnwood[2].

Le antiche terme erano costituite da tre grandi calderia e da tre piccole tepidaria.[3]

 
Le rovine delle terme

StoriaModifica

Nel Medioevo, parte delle terme romane di Leicester furono demolite allo scopo di riutilizzarne il materiale, lasciando soltanto quanto rimane tuttora.[1]

In epoca anglo-sassone, il sito costituiva una parte delle recinzioni della chiesa di San Nicola.[1]

Nel 1722, l'antiquario William Stukeley, realizzando una mappa di Leicester, denominò per la prima volta il sito "Jewry Wall".[1]

Nel 1920, gli edifici moderni attorno al Jewry Wall furono demoliti per renderlo maggiormente visibile.[3]

In seguito, tra il 1936 e il 1939, furono intraprese delle opere di scavo da parte dell'archeologa Kathleen Mary Kenyon.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i j k l (EN) History of Jewry Wall, English Heritage. URL consultato il 5 maggio 2016.
  2. ^ a b c d e (EN) Description of Jewry Wall, English Heritage. URL consultato il 5 maggio 2016.
  3. ^ a b c d e f g (EN) Ross, David, Jewry Wall, Britain Express. URL consultato il 5 maggio 2016.
  4. ^ a b A.A.V.V, Inghilterra, Lonely Planet, Victoria - EDT, Torino, 2007, p. 537
  5. ^ A.A.V.V, Inghilterra, cit., p. 538

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica