John Mayhew

batterista britannico
John Mayhew
NazionalitàRegno Unito Regno Unito
GenereRock progressivo
Periodo di attività musicale1969 – 1974
Strumentobatteria, voce
GruppiGenesis
Studio1

John Mayhew (Ipswich, 27 marzo 1947Glasgow, 26 marzo 2009) è stato un batterista britannico.

BiografiaModifica

Mayhew trascorse la sua infanzia a Ipswich, dove viveva in Macaulay Road assieme ai genitori e al fratello Paul di dieci anni maggiore.[1] Quando John aveva circa dieci anni, i suoi genitori si separarono; il fratello andò a vivere con la madre, John con il padre e i due si persero di vista.[1]

Alla fine degli anni sessanta Mayhew incominciò a lavorare come batterista e nel settembre del 1969 entrò nei Genesis al posto di Jonathan Silver. Con loro registrò l'album Trespass (1970) più altri brani pubblicati anni dopo nel cofanetto antologico Genesis Archive 1967-75 e si esibì dal vivo fino al luglio del 1970: il gruppo l'avrebbe poi rimpiazzato con Phil Collins.

Dopo l'uscita dai Genesis, visse per un lungo periodo in Australia e Nuova Zelanda facendo perdere le proprie tracce[2] e dal 1982 abbandonò definitivamente il mondo della musica per dedicarsi al lavoro di scenografo.[3] Rientrato in Europa all'inizio degli anni duemila, nel 2006 partecipò a una convention di fan dei Genesis a Londra, suonando la batteria nel brano The Knife eseguito dalla tribute band ReGenesis; in tale occasione ricevette dal management dei Genesis la somma di 78.000 sterline quale ricavo per la sua partecipazione al disco Trespass, che non aveva mai reclamato in precedenza.[4]

Visse gli ultimi anni della sua vita a Glasgow, in Scozia, lavorando come falegname in una ditta di mobili; nel 2009 suo fratello Paul riuscì a rintracciare il suo recapito, al fine di riallacciare i contatti con lui dopo oltre cinquant'anni, ma non fece in tempo a rivederlo poiché il 26 marzo, un giorno prima di compiere 62 anni, John morì per problemi cardiaci.[1]

DiscografiaModifica

Con i GenesisModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Tragic end in search for drummer John, su Ipswich Star. URL consultato il 12 febbraio 2020.
  2. ^ Armando Gallo, Genesis - I Know What I Like, D.I.Y. Books, 1980.
  3. ^ Genesis, Genesis - Revelations, a cura di Philip Dodd, De Agostini, 2007, ISBN 978-88-418-4164-8.
  4. ^ Biografia dei ReGenesis (inglese) Archiviato il 7 luglio 2013 in Internet Archive.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàEuropeana agent/base/76842