Apri il menu principale

Johnny Bassotto/I bambini d'Italia

singolo di Lino Toffolo del 1976
Johnny Bassotto/I bambini d'Italia
ArtistaLino Toffolo, il coro I Nostri Figli di Nora Orlandi
Tipo albumSingolo
Pubblicazione1976
Durata2:42
GenerePop
Musica per bambini
Sigla di serie animata
Sigla di varietà televisivo
EtichettaRCA Italiana
ArrangiamentiPippo Caruso
Formati45 giri
NoteRCA Stereo TPBO 1261

Johnny Bassotto/I bambini d'Italia è un 45 giri di Lino Toffolo del 1976.

«Chi ha rubato la marmellata? (Chi lo sa?) / Ed un uovo di cioccolata? (Chi lo sa?) / E chi ha rotto la vetrata con un colpo di pallon? / Chi ha scaldato la cassata con il fon, eh? / (bambino) Io non c'ero, non son stato, non son mai venuto qui / a quell'ora faccio sempre la pipì!»

Johnny Bassotto, incisa sul lato A, è una canzone per bambini cantata da Lino Toffolo insieme con il coro I Nostri Figli di Nora Orlandi. La musica è di Pippo Caruso, che ha curato anche l'arrangiamento e la direzione d'orchestra, e il testo di Bruno Lauzi, da lui incisa come brano d'apertura nel coevo Johnny Bassotto, la tartaruga... e altre storie di Bruno Lauzi. Nel 1976 fu la sigla della trasmissione televisiva Anteprima di CHI? quell'anno abbinata alla Lotteria Italia. Ebbe un grandissimo successo anche grazie al cartone animato della sigla, realizzato da Guido Manuli per la Bozzetto Film di Bruno Bozzetto.

Il lato B del 45 giri è I bambini d'Italia, di Lauzi-Caruso, eseguita anch'essa da Lino Toffolo e dal coro I Nostri Figli.

In seguito al successo riscosso dalla sigla televisiva Johnny Bassotto, a Lino Toffolo fu chiesto di pubblicizzare le confetture Santa Rosa, utilizzando la sigla come jingle e modificando l'incipit "Chi ha rubato la marmellata?" in "Chi ha mangiato la confettura?"

La canzone Johnny Bassotto è stata usata come sigla italiana dell'anime Il piccolo detective (Tobidase! Bacchiri[1]), mentre il ritornello "il bassotto poliziotto scoprirà la verità" viene utilizzato da Stefania Petyx, accompagnata dal bassotto Carolina, nei suoi servizi per la trasmissione televisiva Striscia la notizia

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica