Joseph Stilwell

generale statunitense
Joseph Warren Stilwell
Stilwell001.jpg
SoprannomeVinegar Joe
Zio Joe
NascitaPalatka, 13 marzo 1883
MorteSan Francisco, 12 ottobre 1946
Dati militari
Paese servitoFlag of the United States (1912-1959).svg Stati Uniti d'America
Forza armataFlag of the United States Army (unofficial proportions).svg United States Army
Anni di servizio1904 - 1946
GradoUS-O10 insignia.svg Generale
GuerrePrima guerra mondiale
Seconda guerra mondiale
CampagneFronte occidentale (1914-1918)
Operazioni in Birmania del 1942-1943
Battaglia della Birmania settentrionale e dello Yunnan occidentale
Operazioni in Birmania del 1944
BattaglieBattaglia di Saint-Mihiel
Assedio di Myitkyina
Comandante di7th Infantry Division
III Corpo
Teatro di Cina-Birmania-India
Chinese Expeditionary Forces
Esercito cinese in India
Northern Combat Area Command (NCAC)
Army Ground Forces
Tenth United States Army
Sixth United States Army
Western Defense Command
DecorazioniDistinguished Service Cross
Army Distinguished Service Medal (2)
Legion of Merit
Altre caricheCapo di gabinetto del Generalissimo Chiang Kai-shek
voci di militari presenti su Wikipedia

Joseph Warren Stilwell (Palatka, 19 marzo 1883San Francisco, 12 ottobre 1946) è stato un generale statunitense.

BiografiaModifica

Stilwell servì nel Teatro di Cina-Birmania-India durante la Seconda guerra mondiale. Sfiduciato dai suoi alleati e mancante di risorse, era continuamente costretto a improvvisare. Era famoso per la sua strategia, le truppe di terra contro l'aviazione, con il suo subordinato Claire Chennault. Il generale George Marshall, Capo di stato maggiore dell'Esercito degli Stati Uniti, riconobbe di aver dato a Stilwell "uno dei compiti più difficili" di qualsiasi comandante di teatro. Famoso anche per aver comandato un battaglione di Marines per sedare la ribellione scatenata nel carcere di Alcatraz il 4 maggio 1946, Stilwell morì per un tumore dello stomaco il 12 ottobre 1946.[1]

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN15083666 · ISNI (EN0000 0001 0956 2649 · LCCN (ENn81127226 · GND (DE118830821 · BNF (FRcb15542134m (data) · NDL (ENJA00526504 · WorldCat Identities (ENlccn-n81127226