Josephine Johnson

Josephine Winslow Johnson (Kirkwood, 20 giugno 1910Batavia, 27 febbraio 1990) è stata una scrittrice statunitense, ricordata soprattutto per il romanzo Ora che è novembre, Premio Pulitzer nel 1935.

BiografiaModifica

Josephine Winslow Johnson nacque a Kirkwood, nel Missouri. Frequentò la Washington University in St. Louis nel periodo 1926-1931, senza conseguire tuttavia alcun diploma[1]. Ritornò in famiglia e si trasferì dalla madre a Webster Groves; qui iniziò a scrivere racconti che furono pubblicati in diverse riviste letterarie[1]. Nel 1934, ad appena 24 anni di età, fu pubblicato il suo primo romanzo: Ora che è novembre (Now in November). Sul momento fu paragonata a Emily Dickinson e ad Emily Brontë e il romanzo l'anno successivo ottenne il prestigioso Premio Pulitzer battendo Tenera è la notte di Scott Fitzgerald[2]. Josephine Johnson continuò a scrivere, ma non ottenne più il successo del suo primo romanzo; anzi, quattro anni dopo il suo editore, Simon & Schuster, rifiutò di pubblicarle il suo nuovo romanzo, Jordanstown[2]. Grazie ai suoi racconti, tuttavia, vinse alcune volte il Premio O. Henry[3].

Nel 1942 Josephine Johnson sposò Grant G. Cannon, redattore capo di Farm Quarterly, una rivista di agricoltura, e visse dapprima ad Iowa City; nel 1947 la famiglia si trasferì nella Contea di Hamilton (Ohio) e, dieci anni dopo, in una fattoria nei pressi di Cincinnati[1]. Nel 1970 la Washington University in St. Louis gli conferì la laurea honoris causa in Humane Letters[3]. Quando la Johnson morì, all'età di 79 anni, un necrologio apparso sul New York Times ricordò soprattutto i suoi interessi in campo ambientalista[4].

OpereModifica

  • Now in November (romanzo, 1934), Premio Pulitzer nel 1935. Edizione in lingua italiana: Ora che è novembre; traduzione di Beatrice Masini, Milano: Romanzo Bompiani, 2016, ISBN 978-88-452-8278-2
  • Winter Orchard and Other Stories (raccolta di racconti, 1936)
  • Jordanstown (romanzo, 1937)
  • Year's End (versi, 1939)
  • Paulina Pot (libro per l'infanzia, 1939)
  • Wildwood (romanzo, 1947)
  • The Dark Traveler (romanzo, 1963). Edizione in lingua italiana: Il viaggiatore oscuro; traduzione Stella Sacchini, Roma: Del Vecchio, 2015, ISBN 978-88-6110-132-6
  • The Sorcerer's Son and Other Stories (raccolta di racconti, 1965)
  • The Inland Island (saggi, 1969)
  • Seven Houses: A Memoir of Time and Places (autobiografia, 1973)
  • The Circle of Seasons (Testo al libro fotografico di Dennis Stock, 1974)

NameModifica

  1. ^ a b c Josephine Johnson. In: Ohioiana Authors, WOSU: Ohioiana Library, 2010
  2. ^ a b Tommaso Pincio, «Nel Midwest il giovane bracciante scompiglia i sensi di tre sorelle», Tuttolibri del 14 gennaio 2017, p. 3
  3. ^ a b Josephine Johnson, Awards and Honors
  4. ^ Gerald C. Fraser, «Josephine Johnson, Nature Writer, Poet And Novelist, 79 (obituary)», The New York Times del 2 marzo 1990

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN112251427 · ISNI (EN0000 0001 1699 3041 · Europeana agent/base/83533 · LCCN (ENn50046901 · GND (DE122834895 · BNF (FRcb12819214f (data) · NLA (EN35885462 · WorldCat Identities (ENlccn-n50046901