Apri il menu principale
Juan Portugal de la Puebla
patriarca della Chiesa cattolica
Ritratto di Juan de Portugal de la Puebla.jpg
Ritratto del Vescovo Juan de Portugal de la Puebla
PatriarchNonCardinal PioM.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato12 maggio 1703 ad Antequera
Ordinato presbitero1737
Nominato arcivescovo21 luglio 1760 da papa Clemente XIII
Consacrato arcivescovo3 agosto 1760 dal cardinale Antonio Maria Erba Odescalchi
Elevato patriarca4 marzo 1771 da papa Clemente XIV
Deceduto16 ottobre 1781 (78 anni) a Roma
 

Juan Portugal de la Puebla (Antequera, 12 maggio 1703Roma, 16 ottobre 1781) è stato un patriarca cattolico italiano.

Indice

BiografiaModifica

Juan nacque ad Antequera, nella diocesi di Malaga, in Spagna. Fu dottore in utroque iure (diritto civile e canonico) a Pavia (1724). Fu canonico della chiesa di Santa Maria alla Scala (Milano) e arcivescovo titolare di Perge (1760-1762). Ricevette la consacrazione episcopale a Roma il 3 agosto 1760 dal cardinale Antonio Maria Erba Odescalchi. Trasferito a Mantova il 29 marzo 1762 si dimise il 17 gennaio 1770, riprendendo la sede titolare di Perge. Fu trasferito alla sede titolare di Costantinopoli il 4 marzo 1771.[1]

Nel museo diocesano di Mantova si conserva un prezioso piviale intrecciato con fili d'oro e d'argento della Real Fabrica Miguel Molero, portato a Mantova dal vescovo.[2]

Genealogia episcopaleModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Ritzler, Remigius; Sefrin, Pirminus (1952), Hierarchia catholica medii et recentis aevi V (1667-1730),VI, p. 274 con nota 2; p. 333 con nota 3. Patavii: Messagero di S. Antonio. Retrieved 2016-07-06.
  2. ^ Museo Francesco Gonzaga. Arredi liturgici.

Collegamenti esterniModifica