Apri il menu principale

Kendra Cocksedge

rugbista a 15 e crickettista neozelandese
Kendra Cocksedge
Kendra Cocksedge 2010 cropped.jpg
Cocksedge alla Coppa del Mondo 2010
Dati biografici
Paese Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Altezza 157 cm
Peso 61 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Mediano di mischia
Squadra Canterbury
Carriera
Attività provinciale
2006 Taranaki
2007- Canterbury
Attività da giocatrice internazionale
2007- Nuova Zelanda Nuova Zelanda 42 (132)
Palmarès internazionale
Vincitore Coupe du monde Rugby feminin.svg Coppa del Mondo 2010
Vincitore Coupe du monde Rugby feminin.svg Coppa del Mondo 2017

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 6 agosto 2018

Kendra Margaret Cocksedge (New Plymouth, 1º luglio 1988) è una rugbista a 15 e crickettista neozelandese, due volte campionessa del mondo con le Black Ferns alla Coppa del Mondo di rugby femminile 2010 e a quella del 2017. Fu eletta nel 2015 miglior giocatrice World Rugby dell'anno.

BiografiaModifica

Nata a New Plymouth e cresciuta a Okato, nella regione di Taranaki[1], Cocksedge vanta una lontana parentela con i fratelli All Black Beauden e Scott Barrett, in quanto annovera un trisnonno in comune con loro[1]; fu proprio insieme ai Barrett che iniziò a giocare a rugby (in un'intervista del 2017 Cocksedge, più anziana di 3 anni di Beauden, ha dichiarato di aver da lui imparato e di avergli insegnato in egual misura[1]), anche se negli anni dello sviluppo il suo modello fu Dan Carter per la calma e la precisione al tiro[1].

Dopo una stagione a Taranaki, nel 2007 entrò nella selezione provinciale di Canterbury e debuttò nelle Black Ferns contro il Canada; nel frattempo era emersa anche nel cricket a livello provinciale per Central Districts, ma già prima ancora di compiere vent'anni si era dedicata completamente al rugby («una partita di rugby dura 80 minuti e tocco palla frequentemente, una di cricket anche sei ore e vedo palla ogni due ore», disse circa la sua decisione di non proseguire col cricket[1]).

Nel 2010, a 22 anni, fu nella selezione neozelandese che a Londra si aggiudicò la Coppa del Mondo anche se partecipò da riserva e disputò solo 4 incontri con 2 punti totali[2]; nel 2013 vinse con la nazionale neozelandese a 7 le prime Seven Series femminili della storia; nel 2015 vinse il premio World Rugby di miglior giocatrice dell'anno[3].

Fu titolare alla Coppa del Mondo di rugby femminile 2017 in Irlanda nell'edizione che vide la Nuova Zelanda tornare al successo dopo il quinto posto in Francia nel 2014: a livello individuale fu la seconda miglior realizzatrice della competizione dopo la connazionale Portia Woodman. Dopo la vittoria mondiale giunse anche la prima affermazione interna nel National Provincial Championship con Canterbury, nella cui finale Cocksedge contribuì con 5 punti[4]. Dal 2016 lavora presso la federazione provinciale rugbistica di Canterbury come delegata allo sviluppo giovanile[1].

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f (EN) Matt Porter, Kendra Cocksedge: The Okato girl who became a giant of women's rugby, in Stuff (Fairfax Media, Ltd), 18 agosto 2017. URL consultato il 6 agosto 2018.
  2. ^ (EN) Kendra Cocksedge, su rwcwomens.com, World Rugby. URL consultato il 6 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 5 gennaio 2011).
  3. ^ (EN) Rugby: Woodman wins top sevens player award, in The Northern Advocate, 3 novembre 2015. URL consultato il 6 agosto 2018.
  4. ^ (EN) Tony Smith, Canterbury clinch first national women's rugby title with Farah Palmer Cup victory, in Stuff (Fairfax Media, Ltd), 29 ottobre 2017. URL consultato il 6 agosto 2018.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica