Apri il menu principale

Kommunalka (in russo: коммуналка?) è un tipo di abitazione, tipica dei primi quarant'anni di vita dell'Unione Sovietica e tuttora esistente nei Paesi ex-sovietici, in cui più nuclei familiari condividono i servizi, la cucina e il corridoio, occupando in forma privata uno o due locali.

Le kommunalki nacquero dalla suddivisione dei grandi appartamenti signorili dell'epoca zarista, attuata sotto Lenin al fine di offrire un'abitazione alle famiglie più povere e disagiate. La loro costruzione cessò nel 1957, quando, per iniziativa di Chruščëv, si decise di edificare condomini con appartamenti gratuiti dotati dei comfort di base (chruščëvki), e dal 1990 la popolazione residente nelle kommunalki è stata in massima parte trasferita in nuove abitazioni.

Le kommunalki, tuttavia, continuano ad esistere, sebbene vi risieda una popolazione poco numerosa.