Kupferstich-Kabinett

museo sito nel Castello di Dresda
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo museo di Berlino, vedi Kupferstichkabinett.
Kupferstich-Kabinett
Kupferstich-Kabinett
Dresdener Schloss bei nacht.jpg
Vista notturna del Castello di Dresda in cui è ospitato il Kupferstich-Kabinett
Ubicazione
StatoGermania Germania
LocalitàDresda
Caratteristiche
TipoIncisioni e disegni
Istituzione1720
ProprietàMusei statali di Dresda
Sito web

Coordinate: 51°03′09.72″N 13°44′12.84″E / 51.0527°N 13.7369°E51.0527; 13.7369

Il Kupferstich-Kabinett (Collezione di stampe, disegni e fotografie) è un museo, che dal 2004, è sito nel Castello di Dresda in Germania.[1]

San Gerolamo nel suo studio (Dürer), incisione di Albrecht Dürer, 1514.

StoriaModifica

Come molte delle collezioni di Dresda, questo museo ebbe la sua origine ad opera del Principe-elettore di Sassonia. La sala d'arte della Casata di Wettin, fondata intorno al 1560, divenne un museo indipendente di stampe e disegni nel 1720.[1][2] e fu ampliata nei secoli seguenti. Ora si considera come il più antico museo di arti grafiche nel mondo di lingua tedesca.

Poiché la maggior parte degli oggetti era stata trasferita al Castello di Weesenstein nelle prime fasi di seconda guerra mondiale, la collezione fu salvata dal bombardamento di Dresda nel febbraio del 1945.[3] Le perdite durante la seconda guerra mondiale furono molto elevate e valutabili intorno a 50.000 pezzi ancora mancanti.[3] La maggior parte dei quadri esposti vennero portati in Unione Sovietica, dopo la fine della guerra, e non tornarono a Dresda fino ai tardi anni 1950,[1] e alcuni vennero esposti nel museo dell'Albertinum.

CollezioneModifica

 
Studio per il Cardinal Niccolò Albergati, attribuito a Jan van Eyck, c. 1431

La collezione comprende oltre 500.000 opere, solo una parte delle quali può essere esposta. Sono opere di Lucas Cranach il Vecchio, Albrecht Dürer, Jan van Eyck, Francisco Goya, Hans Holbein il Giovane, Michelangelo, Rembrandt e Pieter Paul Rubens. Vi anche un gran numero di opere di artisti con forti legami con Dresda, come Caspar David Friedrich, Ludwig Richter, Georg Baselitz e Johannes Heisig. La collezione di Käthe Kollwitz, ebbe inizio nel 1898 e nel 2019 conta oltre 200 opere di disegni e grafica.[1]

Oltre alla mostra permanente, il Kupferstichkabinett ospita anche mostre temporanee con le sue opere e quelle avute in prestito da altri importanti musei.

NoteModifica

  1. ^ a b c d (DE) Kupferstich-Kabinett Archiviato il 20 luglio 2011 in Internet Archive. Informazioni dal sito turistico della Sassonia.
  2. ^ (DE) Zur Vorgeschichte des Dresdner Kupferstich-Kabinetts zwischen 1560 und 1738 Christian Melzer, Storia del Kupferstich-Kabinett di Dresda tra il 1560 e il 1738, 0004. 21 giugno 2010. Accesso 8 settembre 2010.
  3. ^ a b (DE) Storia della collezione, Staatliche Kunstsammlung Dresden. URL consultato il 6 settembre 2015 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN266713144 · ISNI (EN0000 0001 0945 5210 · LCCN (ENn81027909 · GND (DE2017065-8 · WorldCat Identities (ENlccn-n81027909