Apri il menu principale

kuTso

gruppo musicale italiano
(Reindirizzamento da Kutso)

Storia del gruppoModifica

Primi anni e Aiutatemi EP (2006-2011)Modifica

Il progetto nasce nel 2006 a Marino (RM) da un'idea del cantante Matteo Gabbianelli. Il nome della band, kuTso (/'kats:o/), deriva da un vezzo di Gabbianelli che sin dai tempi del liceo era solito mascherare le parolacce inglesizzandole.[1] Al frontman si uniscono inizialmente Giacomo Citro al basso, Alessandro Inolti alla batteria e Donatello Giorgi alla chitarra. Questa è la line-up che inizia a muovere i primi passi per i locali di Roma e provincia.

Il primo segno tangibile di un cambiamento arriva nel 2007, anno in cui vincono l'Heineken Jammin Festival Contest che avrebbe permesso loro di suonare al festival stesso sul secondo palco. Sfortunatamente quell'edizione dell'Heineken Jammin Festival venne sospesa a causa di una pesante perturbazione che colpì Mestre, sede dell'evento.

Per i successivi 3 anni la band continua a suonare e scrivere canzoni, fase nella quale la band è seguita da Alex Britti.[2]

Verso fine 2010 prendono contatti con l'etichetta discografica 22R, che pubblica il loro primo EP nell'agosto 2011, intitolato Aiutatemi, contiene anche il video dell'omonima traccia con la quale la band ha vinto il premio per la tecnica (Premio Tutto Digitale per la Tecnica) al M.E.I. 2010.[3] Pochi mesi dopo i kuTso partecipano al concorso MarteLive, dove vincono nella categoria Musica.[4] Sempre nel 2011 c'è il primo cambio nella line-up, il bassista Giacomo Citro viene sostituito da Luca Amendola. Quest'ultimo era già presente nell'EP come corista aggiuntivo.

Decadendo (su un materasso sporco) e Perpetuo Tour (2012-2014)Modifica

Dopo il successo al MarteLive inizia a prendere forma il Perpetuo Tour, la band infatti riesce ad aprire i concerti di diversi artisti come Fabrizio Moro, Nobraino, Motel Connection, A Toys Orchestra, Marta sui Tubi, e Linea 77. Il nome del tour tende a sottolineare il fatto che la band non si sia mai fermata e che abbia sempre cercato di fare più date possibili, circa 120 nel solo 2014 afferma Gabbianelli.[1]

Nel settembre 2012 partecipano al concorso Edison – Change The Music e superano le due selezioni previste, a novembre vengono scelti dalla giuria come vincitori nella sezione Rock/Metal/Punk.[5]

Nei primi mesi del 2013 la band finalizza la composizione del primo album ufficiale, Decadendo (Su Un Materasso Sporco), che viene pubblicato il 1 aprile. Durante questa fase c'è il secondo cambio nella line-up, il batterista Alessandro Inolti, viene sostituito da Simone Bravi che è l'unico dei componenti ad aver superato un vero e proprio provino.[6]

L'album viene prodotto dalla 22R, Cose Comuni e Metatron, distribuito da AudioGlobe e presentato in anteprima 3 giorni dopo al Circolo Degli Artisti di Roma. Un mese dopo dalla pubblicazione del disco i kuTso diventano artisti della settimana sul portale MTV New Generation.[7]

Dall'album vengono estratti 3 singoli: Lo Sanno Tutti, Marzia ed il più apprezzato Alé che ha conquistato la classifica Indie Music Like per più di 4 settimane.

Il 2013 dei kuTso si conclude con 80 date in giro per l'italia, tra le quali l'apertura del concerto ai Primal Scream a Milano ed ai Gogol Bordello all'Orion di Ciampino.

Nel 2014 si intensifica l'attività live della band che riesce a calcare anche palchi più grandi partecipando al Concerto del Primo Maggio di Roma, all'Hard Rock Live sempre a Roma ed accompagnando Caparezza nelle date del Rock In Roma e dell'Hit Week Festival a Miami.

Sanremo e Musica Per Persone Sensibili (2015-2016)Modifica

A febbraio partecipano alla 65ª edizione del Festival di Sanremo tra le nuove proposte e si classificano al secondo posto con il brano Elisa; inoltre vincono il premio Assomusica conferitogli per "l'originalità e la capacità di saper emozionare mostrata dai kuTso nel corso dell'esibizione dal vivo sul palco dell'Ariston, tra gli otto giovani in gara al 65º Festival della Canzone Italiana."[8]

Il 12 febbraio pubblicano il loro secondo album, Musica Per Persone Sensibili, prodotto da Alex Britti per l'etichetta IT.POP su licenza Universal Music. Curiosamente all'interno dell'album è presente la foto di un Mandrillo posta nel vano cd; questa foto venne scelta da Britti mentre stava apportando gli ultimi ritocchi alla confezione dell'album insieme alla band che l'aveva proposta per scherzo[9]. Vengono scelti per la copertina del freepress musicale ExitWell del bimestre aprile/maggio[10].

A marzo ripartono in tour ribattezzato Perpetuo Tour Per Persone Sensibili. A fine maggio esce il secondo singolo estratto dal disco, Io Rosico.

Il 30 ottobre 2015 esce il terzo singolo della band, Spray Nasale, accompagnato da un video surreale diretto da Luca Tartaglia. Rolling Stone Italia descrive il video come: Ispirato al racconto Il naso di Gogol, il videoclip di Spray Nasale narra le vicende di un naso vagabondo e del suo cruciale incontro con uno spray nasale che sembra essere la soluzione alla sua condizione di perenne disagio. In realtà l’apparente “supereroe” spray nasale si rivela essere un personaggio negativo poiché apporta un beneficio illusorio e temporaneo, come tutti gli appigli dannosi a cui ci si aggrappa per non sprofondare nel dolore.[11]

Il 28 agosto 2016 si conclude il Perpetuo Tour con l'annuncio della band di voler tornare in studio per le registrazioni del nuovo disco.[12]

Dal 28 settembre i kuTso sono presenti come resident band all'interno del game show musicale Bring the Noise condotto da Alvin in onda su Italia 1.[13]

Il 31 dicembre 2016 tramite un video live su facebook viene annunciato che Donatello Giorgi e Luca Amendola hanno lasciato la band. Gabbianelli fa comunque sapere che il gruppo sta già registrando il nuovo disco con i nuovi componenti.[14]

Cambio di formazione e Warm up tour (2017)Modifica

Il 27 gennaio 2017 la band presenta su facebook Brian Riente come nuovo chitarrista, ed un mese più tardi viene annunciato anche Luca Lepore come nuovo bassista.

A marzo parte il nuovo tour denominato Warm up tour che precederà l'uscita del nuovo disco.

Il 18 aprile 2017 i kuTso confermano la loro presenza, come resident band, alla nuova edizione di Bring the Noise.[15]

Il 30 settembre 2017 termina il Warm up tour con la data al Dissesto Musicale di Tivoli Terme, durante il concerto la band suona per la prima volta dal vivo il brano inedito intitolato "Che effetto fa?"[16]

Il 18 dicembre 2017 il batterista Simone Bravi fa sapere, tramite il suo profilo facebook, di aver lasciato la band. I kuTso annunciano diversi giorni dopo di aver iniziato a cercare il nuovo batterista per il gruppo.

Il nuovo album Che effetto fa? (2018-presente)Modifica

Il 2018 dei kuTso si apre con l'annuncio del nuovo batterista, Bernardino Ponzani, che si esibirà per la prima volta con la band il 7 gennaio 2018 ad un evento di Spaghetti unplugged.[17]

Il 7 marzo la band comunica ufficialmente sulla propria pagina facebook di aver completato la registrazione e produzione del terzo disco e del video musicale per il primo singolo.

Dal 22 marzo al 9 aprile la band ha rilasciato diversi video teaser contenenti l'hashtag "Che effetto fa" per pubblicizzare l'uscita del nuovo singolo. Dieci giorni dopo l'ultimo teaser, viene ufficializzata la data di uscita del singolo, il 4 maggio 2018.[18]

Il 20 aprile viene confermata la presenza dei kuTso in concerto come special guest alla finale dell'evento It's up 2U che si terrà l'11 maggio. Tramite la pagina dell'evento viene anche confermato che il nuovo album si intitolerà Che Effetto Fa? e sarà in uscita per la fine di settembre sotto l'etichetta Goodfellas.[19]

Il 28 settembre 2018 esce Che Effetto Fa? che contiene 10 tracce.

FormazioneModifica

AttualeModifica

Ex componentiModifica

DiscografiaModifica

Album in studioModifica

EPModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Il nome è una parolaccia e sono in 'Perpetuo' tour: ecco a voi i KuTso, su rollingstone.it. URL consultato il 6 agosto 2015.
  2. ^ KuTso, l’intervista sensibile, su xl.repubblica.it. URL consultato il 6 agosto 2015.
  3. ^ MeiWeb, su www.meiweb.it. URL consultato il 6 agosto 2015.
  4. ^ Vincitori MArteLive 2001-2014 [collegamento interrotto], su martelive.it. URL consultato il 6 agosto 2015.
  5. ^ e-xtrategy s.r.l. - www.e-xtrategy.net, Ascolta i 4 vincitori | Edison - Change the music, su www.edisonchangethemusic.it. URL consultato il 6 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 19 giugno 2015).
  6. ^ Intervista: i KuTso, con questo nome sono arrivati a Sanremo, su fratellidartemagazine.it.
  7. ^ Just Discovered - Kutso, su New Generation. URL consultato il 6 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 3 luglio 2015).
  8. ^ Assomusica, Premio Assomusica Sanremo 2015 ai Kutso - Assomusica, su assomusica.org. URL consultato il 6 agosto 2015.
  9. ^ Sanremo, i Kutso: “Il mandrillo sul disco? L’ha voluto Alex Britti”, su Radio Italia. URL consultato il 6 agosto 2015.
  10. ^ ExitWell aprile/maggio 2015 (PDF), su exitwell.com.
  11. ^ 'Spray Nasale', guarda il nuovo video dei Kutso in anteprima, su rollingstone.it, 26 ottobre 2015. URL consultato il 23 settembre 2016.
  12. ^ Castello di C'Arte V Edizione 28 agosto, su Spreaker. URL consultato il 23 settembre 2016 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2016).
  13. ^ «Bring the Noise», Alvin in prima serata su Italia 1 | TV Sorrisi e Canzoni, su sorrisi.com, 22 settembre 2016. URL consultato il 23 settembre 2016 (archiviato dall'url originale il 29 aprile 2017).
  14. ^ kuTso - Anno nuovo, vita nuova, gruppo nuovo! | Facebook, su www.facebook.com. URL consultato il 24 gennaio 2017.
  15. ^ kuTso - Annunciazione, su www.facebook.com. URL consultato il 16 maggio 2017.
  16. ^ Kutso // La Scala Shepard // Pocaroba LIVE @Dissesto Musicale, su www.facebook.com. URL consultato il 28 aprile 2018.
  17. ^ Presentazione nuovo batterista, su www.facebook.com. URL consultato il 28 aprile 2018.
  18. ^ Comunicazione uscita nuovo singolo, su www.facebook.com. URL consultato il 28 aprile 2018.
  19. ^ I'tsUp2U! La Finale, su www.facebook.com. URL consultato il 28 aprile 2018.

Collegamenti esterniModifica