Apri il menu principale

La scala (film)

film del 1931 diretto da Gennaro Righelli
La scala
Lascala fotodiscena.jpg
Foto di scena
Paese di produzioneItalia
Anno1931
Durata81 min
Dati tecniciB/N
Generedrammatico
RegiaGennaro Righelli
Soggettodal dramma La scala di Pier Maria Rosso di San Secondo
SceneggiaturaAldo Vergano
ProduttoreCines
FotografiaCarlo Montuori, 2° operatore Giuseppe De Luca
MusichePietro Sassoli, Felice Montagnini
ScenografiaVittorio Cafiero, Angelo Canevari, Daniele Crespi
Interpreti e personaggi

La scala è un film di Gennaro Righelli del 1931 tratto dal dramma omonimo di Rosso di San Secondo.

TramaModifica

In un edificio della buona borghesia, in un elegante appartamento vive, isolata dagli altri inquilini, Clotilde, moglie di un gelido avvocato. La donna è reduce da una relazione extraconiugale finita male: l'unico legame che ha ancora con il marito, è la speranza di ritrovare la loro figlia. La scala che porta all'appartamento è fonte di pettegolezzi e di voci. Un giorno arriva la notizia che la figlia tanto attesa, è morta. Un nuovo legame legherà i due coniugi: quello di un ricordo straziante.

CriticaModifica

Raoul Quattrocchi in Kines del 10 maggio 1931 "[...] L'inseguimento di Barritos ad opera di Terpi, il finale improntato a un simbolismo di pessimo gusto sono la prova di quella ricerca dell'effetto per l'effetto, che andava invece evitata. [...]"

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema