Apri il menu principale

La variazione degli animali e delle piante allo stato domestico

La variazione degli animali e delle piante allo stato domestico
Titolo originaleThe Variation of Animals and Plants under Domestication
Darwin Variation 1868 title page.jpg
Titolo della copertina della prima edizione di
Variazione degli animali e delle piante allo stato domestico
AutoreCharles Darwin
1ª ed. originale1868
1ª ed. italiana1876
Generesaggio
Sottogenerebiologia
Lingua originaleinglese

La variazione degli animali e delle piante allo stato domestico è un saggio scritto da Charles Darwin, che fu pubblicato per la prima volta nel gennaio del 1868 dall'Editore John Murray. Gran parte del libro contiene informazioni dettagliate su come addomesticare animali, ma contiene nel capitolo XXVII una descrizione della teoria dell'ereditarietà, chiamata pangenesi.

PubblicazioneModifica

Poco prima del Natale 1868, tutti i manoscritti, tranne l'ultimo capitolo del libro, furono inviati all'editore. A gennaio, lo scrittore, dopo aver ricevuto una copia del suo libro, già pubblicato, scrisse all'editore: "Mi dispiace di averti inviato un libro così grande".

TemaModifica

Edizioni italianeModifica

  • Variazione degli animali e delle piante allo stato domestico (sulla seconda edizione inglese), traduzione di Giovanni Canestrini, Torino, UTET, 1876.
  • La variazione degli animali e delle piante allo stato domestico, A cura di Alessandro Volpone, Prefazione di Telmo Pievani, Collana i millenni, Torino, Einaudi, 2011, ISBN 978-88-06-20148-7.

NoteModifica


Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica