Lamba Doria

ammiraglio italiano

Lamba Doria o D'Oria (Genova, 12451323) è stato un ammiraglio italiano della Repubblica di Genova.

Stemma della famiglia Doria
Coat of arms of the House of Doria.svg
Doria
Blasonatura
Spaccato d'oro e d'argento all'aquila spiegata di nero, membrata, imbeccata, linguata e coronata di rosso attraversante sul tutto

BiografiaModifica

Fratello del Capitano del Popolo Oberto, fu il più abile ammiraglio genovese insieme col suo discendente Andrea.

Vinse i veneziani nella battaglia di Curzola nel 1298. Nella battaglia i veneziani persero ottantacinque navi: di queste, diciotto furono catturate e le rimanenti, in spregio, furono bruciate.

Tra i suoi prigionieri furono l'ammiraglio Andrea Dandolo (che per la disperazione si uccise) e Marco Polo che, durante la sua prigionia a Genova, dettò nel Milione le memorie del suo viaggio in Cina.

Tornato a Genova in trionfo, all'ammiraglio Lamba fu donato dal Comune un palazzo in piazza San Matteo, tradizionale zona di residenza e di potere della famiglia in città, altri possedimenti a Savona (dove è tuttora il Palazzo D'Oria Lamba), a Genova ed in Piemonte. Inoltre la città lo proclamò Capitano del popolo.

Fu nominato ammiraglio al comando di 40 galere per conto dell'imperatore Arrigo VII.

Ai suoi discendenti diretti, ancora viventi, fu concesso il titolo di Marchese.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica