Langres

comune francese

Geografia fisicaModifica

Il centro abitato si trova su un promontorio calcareo dell'altopiano di Langres (in francese: Plateau de Langres), in prossimità delle sorgenti del fiume Marna.

StoriaModifica

Langres è l'antica Andematunum (o Andemantunnum), la capitale dei Lingoni in epoca gallo-romana. Il nome ricorre nei cippi miliari, nella Tavola Peutingeriana e nell'Itinerario antonino[2] Perdette la sua autonomia per la partecipazione di Giulio Sabino alla rivolta di Giulio Classico (69-71)[3].

Sede vescovile dal III secolo, i suoi vescovi detennero il potere temporale: ebbero il diritto di battere moneta, il titolo di «conte» dall'XI secolo e, a partire dal XII secolo, quello di «duca» e «pari di Francia». Durante l'Ancien Régime i vescovi-duca di Langres, al terzo posto fra i pari ecclesiastici, portavano lo scettro durante la cerimonia di incoronazione del re di Francia[4].

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

La cattedrale di San Mamete (Saint-Mammès), eretta nel corso della seconda metà del XII secolo, pur avendo forme ancora romaniche, in alcuni suoi elementi decorativi anticipa il gotico.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti

 

Persone legate a LangresModifica

Ha dato i natali a:

AmministrazioneModifica

NoteModifica

  1. ^ INSEE popolazione legale totale 2009
  2. ^ Paul Maitrier, «Toponymie haut-marnaise, origine des noms Andematunnum et Lingones», Cahiers Haut-Marnais, n. 21, 1950, p. 26 e segg.
  3. ^ Tacito, Historiae, Lib. IV, 55, 67
  4. ^ Christophe Levantal, Ducs et pairs et duchés-pairies laïques à l'époque moderne (1519-1790), Paris : Maisonneuve & Larose, 1996, ISBN 27-068-1219-2

BibliografiaModifica

  • «Langres». In: Enciclopedia Treccani on-line

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autorità VIAF: (EN150138165 · LCCN: (ENn83197282 · GND: (DE4099044-8 · BNF: (FRcb15263516x (data)
  Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Francia