Lawrence Stroll

imprenditore canadese

Lawrence Stroll, soprannome di Lawrence Sheldon Strulovitch (Montréal, 11 luglio 1959), è un imprenditore canadese[1][2], proprietario e fondatore dal 2019 della scuderia britannica Aston Martin F1 Team, che corre nel Campionato mondiale di Formula 1.[3] Collezionista di Ferrari d'epoca, dal 2020 è presidente esecutivo e tra i maggiori azionisti della Aston Martin. Secondo Forbes, ad aprile 2023 ha un patrimonio netto di 3,6 miliardi di dollari[4].

Suo figlio Lance Stroll è un pilota di Formula 1 che corre per la sua Aston Martin.

Biografia modifica

Nato in una famiglia di origine ebraica a Montréal, Quebec, è figlio di Leo Strulovitch.

Attivo come investitore nel settore vestiario e della moda, ha importato in Canada i marchi d'abbigliamento Pierre Cardin e Ralph Lauren. Insieme all'investitore di Hong Kong Silas Chou, Stroll ha fondato nel 1989 la società Sportswear Holdings Ltd.[5], con la quale ha investito nei marchi d'abbigliamento di Tommy Hilfiger e Michael Kors, esportando i due marchi a livello globale[6]. Negli anni 2000, Chou e Stroll hanno investito nell'azienda Asprey & Garrard.

Appassionato d'auto, Stroll possiede il circuito automobilistico canadese di Mont-Tremblant, in Québec[7]. Nell'agosto 2018 Stroll ha acquistato il team Force India, in difficoltà finanziarie. Dalle ceneri della scuderia indiana ha fondato la Racing Point, che è impegnata nel campionato mondiale di Formula 1[8].

Il 31 gennaio 2020 Stroll ha acquisito, alla guida di un consorzio di investitori, per 182 milioni di sterline il 16,7% del capitale della Aston Martin diventandone presidente esecutivo.[9] Il Racing Point F1 Team è stato quindi ribattezzato Aston Martin a partire dal 2021.[10]

Vita privata modifica

Dal 20 dicembre 2020 è sposato con la stilista brasiliana Raquel Diniz. Precedentemente è stato sposato con Claire-Anne Callens (nata in Belgio) che gestisce un'azienda di moda chiamata Callens.[11] Dal matrimonio due i figli: Lance, pilota di Formula 1 che corre per la stessa Aston Martin[12] e Chloe.[13][14] Risiedono a Ginevra, in Svizzera, nonché sull'isola di Mustique, Saint Vincent e Grenadine.

Stroll ha una vasta collezione di auto, per lo più composta da Ferrari, dalla Ferrari 250 GTO all'ultima LaFerrari. Possiede anche la concessionaria Ferrari del Quebec e altre auto come la McLaren e la Ford GT.[15]

Note modifica

  1. ^ (EN) Lawrence Sheldon Strulovitch, su Wealth-X (archiviato dall'url originale il 4 novembre 2016).
  2. ^ (EN) Who is Lawrence Stroll?, su Canada.com, 23 agosto 2008 (archiviato dall'url originale il 24 aprile 2016).
  3. ^ (EN) Pete Gill, Force India rescued from administration by Lawrence Stroll led new backers, su Sky Sports, 6 dicembre 2018.
  4. ^ (EN) Lawrence Stroll, su Forbes.
  5. ^ (EN) Canada’s Richest People: Lawrence Stroll, su Canadian Business. URL consultato il 30 dicembre 2019 (archiviato dall'url originale il 30 dicembre 2019).
  6. ^ (EN) Silas Chou, su BoF - The Business of Fashion.
  7. ^ (EN) Michael Babad, Meet Canada's new Forbes billionaire, and his Ferraris, su The Globe and Mail, 7 marzo 2012.
  8. ^ (EN) Force India: Formula 1 team to come out of administration, su BBC Sports, 7 agosto 2018.
  9. ^ (EN) F1 billionaire owner in Aston Martin rescue deal, in BBC News, 31 gennaio 2020. URL consultato il 31 gennaio 2020.
  10. ^ (EN) Celebrity Facebook quitters, Aston Martin's rescuer and a pricey Super Bowl night, in Irish Times.
  11. ^ (EN) Eva Friede, Callens: New sporty line is fit for a luxury lifestyle, in Montreal Gazette, 17 settembre 2015. URL consultato il 3 novembre 2016.
  12. ^ Lance Stroll riabbraccia papà Lawrence: Racing Point Force India ufficializza il suo ingaggio, su motorsport.com, 30 novembre 2018.
  13. ^ (EN) Quebec’s Lawrence Stroll newest member of Forbes’ billionaires list | Financial Post, su Business.financialpost.com. URL consultato il 3 novembre 2016.
  14. ^ (EN) Jennifer Gould, Fashion moguls buy $50 million pads at One57, NYC’s tallest apartment building, in New York Post, 22 settembre 2012. URL consultato il 3 novembre 2016.
  15. ^ (EN) Lawrence Stroll's car Collection (Canada) cars, su Supercars.agent4stars.com, 27 dicembre 2014. URL consultato il 3 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 28 agosto 2018).

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica