Apri il menu principale

Le due facce del male

film del 1982 diretto da Richard Loncraine
Le due facce del male
Screenshot due facce del male.PNG
Sting e Suzanna Hamilton in una scena del film
Titolo originaleBrimstone and Treacle
Paese di produzioneRegno Unito
Anno1982
Durata87 min
Generedrammatico
RegiaRichard Loncraine
SoggettoDennis Potter
SceneggiaturaDennis Potter
FotografiaPeter Hannanl
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Le due facce del male (Brimstone and Treacle) è un film del 1982 diretto da Richard Loncraine, mentre soggetto e sceneggiatura sono di Dennis Potter. Il film è un rifacimento di Brimstone and Treacle, uno sceneggiato tv della BBC del 1976 (ma trasmesso solo nel 1987 dalla BBC1).

TramaModifica

Martin Taylor è un giovane che per le vie di Londra adesca persone sconosciute, fingendo di rivederle dopo tanto tempo. Un giorno nella trappola cade Tom Bates, che lavora alla stampa evangelista, e a cui Martin si presenta come vecchio amico della figlia Patricia, ridotta da quattro anni in uno stato semi-vegetativo dopo essere stata investita da un camion.

Pur essendo un uomo di fede, Tom ritiene ormai inutile pregare per lei, né spera in un miglioramento, mentre la moglie Norma è convinta che la figlia capisca quanto avviene intorno a sé e possa un giorno riprendersi. Avendogli sottratto il portafoglio, Martin si reca a casa di Tom per renderglielo. Alla famiglia racconta del suo amore per la figlia, chiesta in sposa prima dell'incidente. Patricia aveva preso tempo, Martin era andato a studiare arte in America. Se Norma è affascinata dalla dolcezza del ragazzo e dalle bellissime parole che rivolge alla presunta amata, Tom sospetta cattive intenzioni. Martin si offre di rimanere per dare assistenza a Patricia, la quale non ha un infermiere che possa badare a lei. Durante la notte Tom ripensa alle tragiche circostanze dell'incidente: Patricia lo aveva colto in flagrante adulterio con la segretaria e, fuggendo sconvolta, era stata investita.

Il giorno dopo, mentre il marito è al lavoro, Martin convince Norma a uscire per svagarsi, dopo aver passato tanto tempo reclusa in casa ad accudire la figlia. Rimasto solo molesta Patricia ma Norma, quando ritorna, vede nel suo sguardo una luce nuova. Sempre più incantata da Martin, gli chiede di pregare insieme per Patricia. La sera, Tom esprime alla moglie il disappunto per la presenza di quel giovane che non gli piace ma, dopo aver saputo che ha imboccato l'ammalata, fatto i lavori di casa e cucinato la cena, si convince gradualmente delle sue buone intenzioni e acconsente a farlo rimanere come infermiere e cuoco.

Venuta la notte, Martin si reca nella stanza della ragazza per violentarla, ma non riesce a impedirle di urlare. I genitori accorrono, il ragazzo scappa dalla finestra e Patricia ricomincia a parlare, riprendendo dal punto in cui aveva smesso, rimproverando cioè il padre per l'adulterio.

Colonna sonoraModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Brimstone and Treacle (album).

CriticaModifica

Pellicola decisamente controversa: Gaetano Mistretta la definisce «bizzarro e sgradevole thriller metafisico "à la" Teorema (1969) di Pasolini»[1].

NoteModifica

  1. ^ Gaetano Mistretta, Le due facce del male, in Fantasmi di luce, vol. 4, Mondo Ignoto, Roma, maggio 2002, pag. 128.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema