Apri il menu principale

Le sfide di Apollo (The Trials of Apollo) è una saga letteraria di genere fantasy scritta da Rick Riordan. Segue le saghe Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo ed Eroi dell'Olimpo ed è basata sulla mitologia greca pur essendo ambientata negli Stati Uniti.

Indice

ProduzioneModifica

Il primo libro della serie si intitola L'oracolo nascosto (The Hidden Oracle), in vendita nelle librerie italiane dal 28 giugno 2016, ma pubblicato negli Stati Uniti il 3 maggio 2016. Il secondo libro, La profezia oscura (The Dark Prophecy), è stato pubblicato negli Stati Uniti il 2 maggio 2017 ed è disponibile nelle librerie italiane dal 27 giugno 2017. Il terzo libro, Il labirinto di fuoco (The burning maze) è stato pubblicato negli Stati Uniti il 1 maggio 2018 e disponibile nelle librerie italiane dal 26 giugno 2018. Il quarto e penultimo libro della saga è in uscita nel 2019 con il titolo La tomba del tiranno (The Tyrant's Tomb)

TramaModifica

L'oracolo nascosto (The Hidden Oracle)Modifica

Zeus punisce Apollo per la sua disattenzione e inadempienza gettandolo giù dall'Olimpo (l'Empire State Building) e trasformandolo in un mortale sedicenne di nome Lester Papadopoulos. In compagnia di Meg McCaffrey, potente figlia di Demetra che Apollo deve servire fintanto che sarà umano, si avventura per le strade di New York alla ricerca di Percy Jackson, che lo condurrà al Campo Mezzosangue, dove emergerà che la punizione di Apollo potrebbe essere legata alla scomparsa di alcuni semidei e al misterioso silenzio dell'Oracolo di Delfi, che da tempo è occupato dal mostro Pitone: ciò impedisce all'attuale ospite dello spirito dell'Oracolo, Rachel Dare, di pronunciare le sue sacre profezie e di dare quindi avvio a nuove imprese da parte dei semidei.

Rachel, dopo alcune ricerche, rivela di sapere il perché della difficoltà di mandare messaggi Iride, mappe orografiche (etc...): la colpa è di un gruppo di ex imperatori romani (chiamato triumvirato) che è sopravvissuto grazie alla sua fama. Il loro intento è quello di riconquistare tutto il mondo. Si scopre che uno di essi è Nerone, che vuole bruciare il bosco di Dodona, l'oracolo di Apollo più antico di tutti. Apollo riesce a sconfiggerlo ma, dopo la rivelazione di Meg, ovvero di essere stata allevata dall'imperatore stesso, ritorna ad essere infelice, dato che Meg l'ha abbandonato nel bel mezzo del bosco ed è scappata a cercare Nerone.

Durante tutto questo, ad Apollo viene rivelata una profezia:

C'era Apollo che il sole guidava
Che piombò in una grotta blu e cava
Su un treposti quel gonzo
Mangiafuoco di bronzo
Follia e morte a forza ingoiava.

La profezia oscura (The Dark Prophecy)Modifica

Il mostruoso Pitone si è rimpossessato dell'Oracolo di Delfi, e questa è solo la prima delle minacce che Apollo ha dovuto affrontare per ottenere il perdono di Zeus e tornare tra gli immortali. Tre malvagi imperatori vogliono ora conquistare tutti gli Oracoli dell'antichità, per interrompere ogni comunicazione tra i semidei e le fonti di profezie necessarie a compiere eroiche imprese. Se gli Oracoli cadranno sotto il dominio del Triumvirato, il dio più bello e vanitoso dell'Olimpo (naturalmente dopo Afrodite) resterà per sempre imprigionato nel corpo di... Lester Papadopoulos: un insignificante sedicenne. L'umanità potrebbe persino essere distrutta, qualora Apollo restasse privo dei suoi poteri. Il destino del mondo è nelle mani del dio del sole, della musica e della poesia, che potrà contare solo sull'aiuto della ninfa Calipso e del semidio Leo Valdez e sul potere esasperante dei suoi strazianti haiku.

La profezia oscura recita:

Parole memorabili prendon fuoco
Pria che sul Diavol sorga luna nuova.
Il Tevere di corpi sarà il loco
Se il mutaforma affronterà la prova.
Eppure il sole a sud dovrà viaggiare
fra meandri scuri e lande della morte.
Bianco il cavallo che dovrà trovare
del cruciverba il fiato avere in sorte.
A ovest nel palazzo ei dovrà andare;
radici antiche l'altra troverà.
Le scarpe del nemico come usare
la guida con gli zoccoli saprà.
I tre or noti e il Tevere raggiunto,
Apollo ballerà, l'attimo è giunto.

Il labirinto di fuoco (The Burning Maze)Modifica

Grazie alla guida di Grover attraverso il Labirinto, Apollo e Meg giungono a Palm Springs, città nel sud della California, dove trovano rifugio ad Aeithales, un gruppo di serre in rovina. Qui vi abitano alcune driadi del deserto di cui Grover è a conoscenza e che accolgono il satiro e i suoi amici. Anche Meg sembra conoscere il luogo e vuole andarsene il prima possibile, tuttavia è restia a parlarne. La California del Sud è devastata dagli incendi e le driadi spiegano la situazione drammatica che stanno vivendo: il caldo non è normale e lo stesso Apollo percepisce un calore malefico in quella zona di Labirinto. I suoi sospetti sono alimentati dai sogni che fa sul terzo oracolo, la Sibilla Eritrea, che è incatenata su una piattaforma in una stanza del Labirinto ricolma di lava. La donna lo avverte che si tratta di una trappola, tuttavia lo prega di venire a salvarla. A Aeithales, dopo aver recuperato Gleeson Hedge in città, Apollo fa anche la conoscenza del satiro protettore di Jason, Piper e Leo, che si è stabilito temporaneamente insieme alla moglie Mellie e al figlio Chuck presso le rovine. Durante la ricognizione in città inoltre il protagonista scopre dettagli sul terzo imperatore e sul suo fedele alleato. Gleeson e Mellie informano Apollo, Meg e Grover che a Los Angeles vive Piper McLean insieme a Jason Grace. Prima di andare dalla ragazza, Meg si confida con Apollo riguardo il suo legame con Aeithales: questo era il luogo in cui viveva col padre, che era un botanico particolarmente devoto con un obiettivo ignoto alla figlia. Caligola tuttavia non ne permise il realizzarsi e bruciò Aithales, facendo fuggire padre e figlia.

Quindi il trio raggiunge la metropoli dove incontrano Piper, che sta vivendo una situazione drammatica: il padre è stato rovinato da una persona che si fa chiamare N.H., così la famiglia McLean è stata espropriata di tutti i suoi beni. Inoltre la ragazza li informa che lei e Jason si sono lasciati, ma qualche mese prima avevano cercato di affrontare il terzo imperatore nel Labirinto, ma ne erano usciti scossi. Così, aiutati dalla ragazza, Meg e Apollo raggiungono l'entrata del Labirinto e qui vi trovano Medea, la maga della Colchide. Essa è al servizio del terzo imperatore, che risulta essere Caligola, e vuole aiutarlo a diventare il nuovo dio del Sole (Neos Helios): per fare ciò ha bisogno dell'essenza divina del precedente dio del sole, il titano Helios, e di quello attuale, Apollo, che anche se attualmente è umano conserva ancora parte del suo spirito divino. A tale scopo l'essenza di Helios è stata intrappolata da Medea all'interno di quella zona del Labirinto, motivo per cui il clima della California del Sud risulta particolarmente arido e ostico. La maga inoltre li informa che non possono entrare nel Labirinto a meno che non lo voglia lei o che non abbiano le scarpe dell'imperatore. Dopo un breve scontro con la maga i tre riescono a fuggire e Apollo convince il gruppo a chiedere aiuto a Jason.

Il giorno dopo Apollo e Meg, prima di partire insieme a Piper per andare da Jason, piantano dei semi appartenuti al signor McCaffrey rimasti intatti e recentemente ritrovati. Il figlio di Giove frequenta un collegio e li accoglie fin da subito, informandoli che li stava aspettando. Così Apollo viene a scoprire il motivo per cui Jason rimase scosso in seguito all'entrata del Labirinto, in cui solo lui riuscì a raggiungere la Sibilla: quest'ultima gli aveva predetto dove trovar Caligola quando sarebbe venuto il tempo e che se lui e Piper fossero tornati a fronteggiare l'imperatore uno dei due sarebbe morto. Piper non è a conoscenza di questo, tuttavia Apollo convince il ragazzo a dirle la verità, consiglio che viene ascoltato. Promette inoltre di farli uscire tutti illesi dalla missione. Così Jason porta il gruppo nel luogo suggerito, che risulta essere una baia in cui compaiono decine di yacht. Il gruppo è costretto a dividersi: Piper e Apollo vanno alla ricerca delle scarpe dell'imperatore, Jason e Meg cercano di prendere tempo. I primi due trovano le scarpe con successo, ma vengono aggrediti da Incitatus, il cavallo parlante fedele all'imperatore. Incitatus li porta al cospetto d Caligola, dove sono stati imprigionati Jason e Meg dai venti controllati da Medea. La maga inizia il rito di deificazione dell'imperatore e la situazione risulta disperata. In un atto di sforzo estremo Jason riesce a liberarsi e a scagliare i suoi poteri sullo yacht, che inizia ad affondare. Così incita gli amici a scappare mentre fronteggia Caligola; i tre riescono nell'intento, ma Jason viene trafitto a morte dall'imperatore che, mostrando la sua natura sadica, ne trafigge più volte il cadavere. Il corpo del ragazzo viene portato sulla spiaggia da Tempesta, il ventus suo amico, ed è chiaro per tutti che non c'è nulla da fare. Piper, visibilmente scossa, allontana violentemente Apollo, ritenendolo responsabile della morte di Jason. A Meg e ad Apollo non resta altro che tornare ad Aithales, dove aggiornano Grover e le driadi sulla situazione.

Il giorno seguente Apollo, Meg e Grover entrano nel Labirinto, dove grazie alle scarpe e alla risoluzione di numerosi enigmi, che svelano parola per parola la nuova profezia, i tre riescono a raggiungere la stanza dove è imprigionata Erofile, la Sibilla Eritrea. Meg la libera dalle catene, ma si tratta di una trappola e le catene stesse finiscono per imprigionare Apollo. Così Medea compare e inizia il rito per estrarre l'essenza da Apollo, che inizia a indebolirsi sempre più. Meg e Grover intonano un canto della natura per aiutare l'amico, ma la maga li intrappola nei venti. Tuttavia Apollo, grazie ai suoi numerosi sforzi, riesce a completare la profezia e in questo modo la piattaforma ricopre la lava presente nella stanza, che si rivela essere il divino icore di Helios. Medea, proprio mentre sta per strappare l'essenza di Apollo con un coltello, viene assassinata da Piper, intervenuta insieme alle Meliadi, driadi dei Frassini molto potenti. Esse sono gli spiriti appartenenti alle piante nate dai semi piantati da Meg e sono il lavoro a cui il padre della ragazza si stava dedicando. Apollo libera l'essenza di Helios, che quindi può ritrovare la pace. Il gruppo quindi riesce a fuggire e a sconfiggere Incitatus all'uscita del Labirinto, sopraffatto velocemente dalla potenza delle Meliadi.

Erofile stabilisce il suo oracolo a Palm Springs, invitata dalle driadi, così come le Meliadi, che si propongono di proteggere la zona. Apollo e Meg invece continueranno l'obiettivo di liberare tutti gli Oracoli, quindi, grazie all'aiuto di Piper, prenderanno un aereo per raggiungere il Campo Giove, luogo dove risiede l'oracolo dei Libri Sibillini. Nel farlo porteranno con loro la bara di Jason, a cui spetterà una sepoltura degna di un vero eroe romano.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura