Apri il menu principale
Le sfide di Apollo: L'oracolo nascosto
Titolo originaleThe Trials of Apollo: The Hidden Oracle
AutoreRick Riordan
1ª ed. originale2016
Genereromanzo
Sottogenerefantasy
Lingua originaleinglese
AmbientazioneCampo Mezzosangue, New York
ProtagonistiApollo
CoprotagonistiMeg McCaffrey, Percy Jackson
AntagonistiPitone, Nerone
SerieLe sfide di Apollo
Seguito daLa profezia oscura

L'oracolo nascosto (The Trials of Apollo: The Hidden Oracle) è il primo libro della serie fantasy Le sfide di Apollo (The trials of Apollo), scritta da Rick Riordan. È stato pubblicato negli Stati Uniti il 2 maggio 2016 e in Italia il 28 giugno 2016. La pentalogia Le sfide di Apollo è il seguito di Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo ed Eroi dell'Olimpo.

Indice

TramaModifica

Il dio Apollo, punito dal padre Zeus, si risveglia precipitando dal Monte Olimpo, ovvero dall'Empire State Building, nelle sembianze di un adolescente mortale di nome Lester Papadopoulos.

Precipita in un cassonetto della spazzatura e, privato dei suoi poteri divini, viene attaccato e sopraffatto da due teppisti di strada. Viene salvato da una ragazzina dodicenne di nome Meg McCaffrey, evidentemente una semidea data la sua grande abilità nel combattimento e i suoi poteri.

I due si avventurano per le strade di New York alla ricerca del semidio Percy Jackson, figlio del dio Poseidone, che Apollo spera li aiuti a raggiungere il Campo Mezzosangue, che ospita tutti i figli delle antiche divinità greche.

Raggiunto il Campo Mezzosangue tra grandi difficoltà, Apollo informa Chirone, direttore del campo, della propria situazione. I due deducono che la trasformazione del dio in mortale sia legata all'improvvisa sparizione di alcuni semidei del campo, nonché al misterioso silenzio dell'Oracolo di Delfi, che da ormai sei mesi non formula più profezie. Al campo, dopo dei litigi con altri ragazzi, si scopre che Meg è figlia della dea Demetra.

Impegnati in una gara "a tre gambe" all'interno del Labirinto di Dedalo, Meg e Apollo si ritrovano improvvisamente sotto la grotta di Delfi, ora occupata dal mostro Pitone che ha preso possesso dell'oracolo. Nascosti, ascoltano una conversazione tra il mostro e un uomo che si fa chiamare "la Bestia", i quali parlano del controllo di tutti gli oracoli e delle porte che possono essere aperte soltanto da Apollo e Meg.

Ritornati al campo, Apollo si rende conto che la foresta di Dodona, piantata nei tempi antichi dalla dea madre Rea e distrutta dai Romani, è rinata nei pressi del Campo Mezzosangue. Parte quindi con Meg alla ricerca della Foresta di Dodona, che ha poteri oracolari.

Dopo mille peripezie, si ritrova all'ingresso della foresta di Dodona e ritrova i semidei scomparsi legati a dei pali. Tutto ciò è opera di Nerone, rimasto in vita dall'epoca romana per la sua trasformazione in dio grazie alla venerazione della sua figura durante il suo impero. Meg rivela di essere stata d'accordo con Nerone, suo patrigno, per avvicinare Apollo e condurlo alle porte della foresta di Dodona, affinché insieme possano aprirle. Compresa l'intenzione di Nerone di distruggere la foresta con il fuoco alimentato dal sangue dei semidei rapiti, Apollo gli impedisce di appiccare il fuoco. Meg sparisce alla ricerca di Nerone.

Apollo, insieme ai semidei rapiti, torna al campo ed è costretto a combattere contro il Colosso, statua gigantesca ritraente Nerone che un tempo si trovava nel giardino della Domus Aurea. Tra mille difficoltà e aiutato anche da Percy Jackson, di ritorno al campo, Apollo riesce a scagliare una freccia pestilenziale nell'orecchio della statua, fermandola.

Dopo i combattimenti con la statua, Leo Valdez, coprotagonista della saga Eroi dell'Olimpo e creduto morto, ritorna al Campo con la sua amata Calipso, che ha salvato dalla condanna eterna dell'isola di Ogigia.

PersonaggiModifica

Apollo: Protagonista della saga, dio del Sole (di cui ne traina il carro), di tutte le arti, della musica, della profezia, della poesia, della medicina, delle pestilenze e della scienza, figlio di Zeus e Leto, fratello gemello di Artemide. Per punirlo, il padre lo trasforma in un mortale sedicenne di nome Lester Papadopoulos e lo getta giù dall'Olimpo.

Meg McCaffrey: Semidea compagna di avventure di Apollo nelle sembianze di Lester Papadopoulos. Figlia di Demetra, è in grado di evocare in sua difesa dei Karpoi, spiriti del grano, e di controllare la frutta e la spazzatura in suo favore. Dopo l'uccisione di suo padre, viene allevata da Nerone.

Perseus "Percy" Jackson: 17 anni, nato il 18 agosto. Semidio greco figlio di Poseidone e di una mortale con il dono della Vista, Sally Jackson. È il ragazzo di Annabeth Chase, che assieme a Grover Underwood è la sua compagna nelle sue prime cinque avventure. Essendo figlio di Poseidone, dio del mare, Percy ha il controllo sull'acqua (specialmente quella del mare), la quale non lo può ferire in nessun modo: Percy non può annegare, non subisce la pressione idrostatica, non si può bagnare (a meno che non lo decida lui), e non si ferisce cadendo in acqua anche da decine di metri. Controllando l'umidità nell'aria, ha la capacità minore di creare piccoli uragani e tempeste; essendo stati i cavalli creati da suo padre, può comunicare telepaticamente con loro. Inoltre il contatto con l'acqua potenzia di molto le sue capacità rigenerative da semidio e lo rende più forte e veloce. Suo padre è anche il dio dei terremoti, e lui ha poteri sovrannaturali anche in questo campo. La sua arma è la spada di nome "Vortice" (in greco Anaklusmos) che si tramuta in una penna a sfera togliendo il cappuccio dalla punta della lama e, anche se viene persa in battaglia, torna sempre automaticamente nella tasca di Percy. Se il cappuccio viene messo sul retro la si può usare come una penna comune. Fidanzato di Annabeth Chase, caratterialmente è un ragazzo molto dolce e simpatico, sebbene sia un po' ottuso; farebbe qualsiasi cosa per salvare i suoi amici, anche a costo di perdere la vita. Ha i capelli neri spettinati e gli occhi verdi come il mare. Ne L'oracolo nascosto aiuta all'inizio Meg e Apollo a raggiungere il Campo Mezzosangue, e alla fine contribuisce a sconfiggere il Colosso. Attualmente è impegnato negli studi per poter essere ammesso al college del Campo Giove insieme alla compagna Annabeth.

Rachel Elizabeth Dare: Attuale Oracolo di Delfi, è una mortale arrivata al Campo Mezzosangue alla fine della prima saga. Grande amica di Percy e Annabeth. Attualmente non riesce a formulare profezie a causa di Pitone che occupa l'antica grotta dell'Oracolo di Delfi, in Grecia. È figlia di un ricchissimo e importante imprenditore immobiliare di New York.

Will Solace: Semidio figlio di Apollo. È un ragazzo dolce, sebbene spesso insicuro. In seguito si dimostrerà anche facile all'arrabbiatura. Ha una relazione con Nico Di Angelo.

Austin Lake: Semidio figlio di Apollo. Viene rapito da Nerone.

Kayla Knowles: Semidea figlia di Apollo. Viene rapita da Nerone.

Nerone: imperatore di Roma tra il 54 e il 68 d.C. Rimane vivo poiché divinizzato dalle venerazioni dei romani del suo tempo. Fa parte della Società dei Triumviri, che possiede grosse proprietà immobiliari ed è la responsabile degli ultimi scontri olimpici. Infatti, viene rivelato che in Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo fu essa a mettere a disposizione di Luke Castellan la nave Principessa Andromeda durante la guerra contro i Titani, e a finanziare in Eroi dell'Olimpo l'acquisto delle armi dei semidei del Campo Giove per la guerra contro il Campo Mezzosangue.

Pitone: mostro dalle sembianze di un serpente che in passato occupava la grotta dell'Oracolo di Delfi. Ora, ritornato dal Tartaro grazie all'apertura delle Porte della Morte durante la seconda saga, è tornato ad occupare il suo antico rifugio, tenendo prigioniero l'Oracolo e impedendo la pronuncia di profezie.

Nico Di Angelo: Semidio figlio di Ade. È in grado di risvegliare i morti e di viaggiare nell'ombra. Ha una relazione con Will Solace.

Chirone: centauro figlio di Crono, è il direttore delle attività del Campo Mezzosangue. Gli piace molto la musica di Dean Martin. Per mascherare la sua natura va in giro su di una sedia a rotelle, dove riesce magicamente ad incastrare la sua parte equina.

Leo Valdez: Semidio figlio di Efesto, coprotagonista di Eroi dell'Olimpo, creduto morto a seguito della guerra per sconfiggere Gea. Ricomparirà alla fine del libro a bordo del drago meccanico Festus, da lui costruito, insieme alla sua amata Calipso, salvata dalla condanna eterna dell'isola di Ogigia.

Calipso: ninfa figlia del titano Atlante; a causa della sua discendenza, dopo la prima guerra contro i Titani viene punita dagli dei lasciandola per l'eternità sull'isola di Ogigia, dove ogni tanto verrà visitata da eroi perdutisi di cui lei non potrà fare a meno di innamorarsi. Gli eroi, però, non potranno mai fare a meno di lasciare l'isola. Nella saga Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo Percy approda sull'isola. In Eroi dell'Olimpo, Leo si ritrova ad Ogigia ma prima di ripartire giura sullo Stige che tornerà a riprendere Calipso. Manterrà la promessa e la porterà al Campo Mezzosangue.

SeguitoModifica

È stato annunciato che il titolo del secondo libro sarà La profezia oscura e uscirà nelle librerie statunitensi il 2 maggio 2017.

CuriositàModifica

  • A partire da questo romanzo, Apollo è la prima divinità ad avere un proprio punto di vista nelle saghe di Riordan.
  • Tutti i titoli dei capitoli sono in forma di Haiku.
  • L'esistenza delle divinità azteche all'interno dell'universo creato da Riordan è svelata quando Apollo menziona Tonatiuh come uno dei molti dèi che controlleranno il sole in sua assenza.
  • Apollo dice di aver incontrato in una taverna di Stoccolma un dio con una spada parlante: si tratta evidentemente di Freyr e Jack (l'arma appartenuta prima al dio e poi a suo figlio Magnus Chase, protagonista della saga Magnus Chase e gli Dei di Asgard).
  • Il romanzo ricorda il film Thor della Marvel: Apollo viene esiliato sulla terra senza poteri per imparare l'umiltà a causa di un errore che ha compiuto. Nel film, al dio Thor capita la stessa cosa.
  • Gli eventi di questo romanzo sono paralleli a quelli di La Spada del Guerriero, primo romanzo della saga Magnus Chase e gli Dei di Asgard.
  • Questo è il secondo romanzo in cui compare Percy Jackson ma non Annabeth Chase. Il primo era Il figlio di Nettuno.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Fantasy: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fantasy