Learjet 31

Learjet 31
Learjet 31A N312CC KBFL 070207.jpg
Learjet 31A
Descrizione
Tipobusiness jet
Equipaggio2 (piloti)
CostruttoreLearjet
Data primo volo11 Maggio 1987
Dimensioni e pesi
Lunghezza14,83 m
Apertura alare13,36 m
Altezza3,73 m
Superficie alare24,57 m²
Peso a vuoto4 471 kg
Passeggeri8
Propulsione
Motore2 turboventole Garrett TFE731-2
Spinta15,6 kN
Prestazioni
Velocità max0,81 Mach (992,29 km/h)
Velocità di crociera829 km/h

Jane's All The World's Aircraft 1988–89[1]

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

Il Learjet 31 è un business jet bimotore statunitense. Prodotto dalla Learjet come successore del Learjet 29, può trasportare otto passeggeri e due membri dell'equipaggio.

Storia del progettoModifica

Il primo volo del Learjet 31 ha avuto luogo l'11 maggio 1987.[2] La variante Learjet 31A è stata introdotta nell'ottobre 1990.[3] Questa versione offriva come optional una maggiore velocità di crociera, un nuovo sistema avionico digitale con EFIS forniti da AlliedSignal (oggi Honeywell) e un differente pannello strumenti. Il parabrezza può essere riscaldato.[4]

Il Learjet 31ER è stato prodotto con un raggio d'autonomia maggiore.

VariantiModifica

Learjet 31Modifica

Il Learjet modello 31 è l'ultimo velivolo realizzato sulla cellula del Learjet 23. Il modello 31 combina la fusoliera e i motori del modello 35/36 con le ali "Longhorn" dei modelli 28, 29 e 55, ottenendo un miglioramento delle performance. La quota di crociera è stabilita tra i 41 000 e 47 000 piedi (da 12 500 a 14 900 m) e l'altitudine massima è di 51 000 piedi pari a 15 500 m.

Learjet 31AModifica

Il Learjet 31A è stato annunciato nel 1990 come sostituto del Learjet 31. Il modello 31A vantava numerose modifiche, ma i cambiamenti più significativi avrebbero avuto luogo nella cabina di pilotaggio. Modifiche chiave e aggiornamenti sono stati apportati al cockpit e all'avionica.

Nel 2000 il Learjet 31A è stato rivisto. È stato aumentato il peso massimo al decollo e all'atterraggio. I motori sono stati dotati di un nuovo sistema di controllo digitale (EICAS), gli inversori di spinta sono stati installati di serie. Il sistema dell'aria condizionata è stato sostituito da un impianto diviso in due zone, la cabina passeggeri e la cabina di pilotaggio.[5][6]

Learjet 31A/ERModifica

Versione con un'autonomia di volo maggiore (ER è la sigla che in lingua inglese indica Extended Range, autonomia estesa), con una portata di 1 911 nm (2 199 miglia o 3 539 km).

UtilizzatoriModifica

CiviliModifica

MilitariModifica

  Namibia
1 Learjet 31A in servizio al gennaio 2019.[7]

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ Taylor 1988, pp. 407–409.
  2. ^ flugzeuginfo.net
  3. ^ bjtonline.com
  4. ^ businessjet.com
  5. ^ flightglobal.com
  6. ^ ainonline.com
  7. ^ "LE PARC AÉRIEN DE LA NAMIBIAN AIR FORCE EN 2019 ET EN IMAGES", su avionslegendaires.net, 19 gennaio 2019, URL consultato il 20 gennaio 2019.

BibliografiaModifica

  • John W. R. Taylor, Jane's All The World's Aircraft 1988–89, Jane's Defence Data, 1988, ISBN 0-7106-0867-5.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) Sito ufficiale Learjet, su learjet.com. URL consultato il 4 settembre 2016 (archiviato dall'url originale il 16 settembre 2009).