Apri il menu principale

Stadio Rienza

palazzo del ghiaccio italiano
(Reindirizzamento da Leitner Solar Arena)
Stadio del ghiaccio di Brunico
Stadio Rienza, Stadio Lungo Rienza, Leitner Solar Arena
Leitner Solar Arena Bruneck.JPG
Informazioni
StatoItalia Italia
UbicazioneVia Rienza di Sopra, 3
39031 Brunico
Inizio lavori1971
Inaugurazione1971
Ristrutturazione1991
Mat. del terrenoGhiaccio
Dim. del terreno30 x 60 m
GestoreHockey Club Pustertal-Val Pusteria
Uso e beneficiari
Hockey su ghiaccioVal Pusteria
Capienza
Posti a sedere2 050
Mappa di localizzazione

Coordinate: 46°47′28.01″N 11°56′58.56″E / 46.791115°N 11.949601°E46.791115; 11.949601

Lo stadio Rienza o stadio Lungo Rienza (ted. Rienzstadion) o ancora stadio del ghiaccio di Brunico (ted. Eisstadion Bruneck), noto tra il 2009 e il 2014, per motivi di sponsorizzazione, come Leitner Solar Arena, è il principale palaghiaccio della città di Brunico, in Alto Adige. È in grado di ospitare 2 050 spettatori.

StadioModifica

Il palazzetto del ghiaccio, chiamato allora Stadio Lungo Rienza per la vicinanza al fiume Rienza, fu inaugurato nei primi anni settanta, mentre nel 1991 fu rifatto il tetto dell'impianto. In precedenza sul luogo si trovava una pista di ghiaccio naturale, favorita dalla posizione in ombra del luogo. Nel 2009 grazie ad un accordo di sponsorizzazione il palazzetto assunse il nome di Leitner Solar Arena.

Al suo interno vengono ospitati gli incontri casalinghi dell'Hockey Club Pustertal-Val Pusteria, formazione militante in Serie A. A partire dal 2008 ha ospitato alcune edizioni della Dolomiten Cup, torneo amichevole che coinvolge alcune formazioni europee, perlopiù provenienti da Deutsche Eishockey-Liga, EBEL e Lega Nazionale A, come i Frankfurt Lions, i SCL Tigers, l'EHC München, l'HC Lugano, l'EV Zug e i Kölner Haie.[1]

Dalla stagione 2014-2015 il palazzetto tornò a chiamarsi Stadio Rienza.

Nel 2015 fu annunciato che la struttura sarebbe stata chiusa nel 2018, sostituita da un nuovo palazzo del ghiaccio nella zona occidentale della città.[2] I lavori sono tuttavia stati rimandati, finché nel giugno 2018, approvato il progetto, non sono stati appaltati i lavori.[3] I primi due bandi per l'assegnazione dei lavori andarono tuttavia deserti, e l'inizio dei lavori venne posticipato ulteriormente.[4]

NoteModifica

  1. ^ Dolomiten Cup, dolomitencup.com. URL consultato il 02-11-2012 (archiviato dall'url originale il 1º settembre 2012).
  2. ^ Tra tre anni nuovo stadio a Brunico, su hockeytime.net, 28 settembre 2015. URL consultato l'11 dicembre 2015.
  3. ^ Tre anni e 15 milioni per il nuovo palaghiaccio, su altoadige.it, 15 giugno 2018. URL consultato il 10 aprile 2019.
  4. ^ Impianto per sport su ghiaccio, su gemeinde.bruneck.bz.it. URL consultato il 10 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 10 aprile 2019).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (DE) Sito ufficiale, su hcpustertal.com. URL consultato il 2 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2014).