Apri il menu principale
Lelio Lantella

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XII
Gruppo
parlamentare

  • Lega Nord (21 aprile 1994 - 21 ottobre 1994)
  • Misto (21 ottobre 1994 - 19 dicembre 1994)
  • Federalisti e liberaldemocratici (19 dicembre 1994 - 8 maggio 1996)
Circoscrizione Piemonte
Collegio 1 - Torino 1
Incarichi parlamentari
  • membro della I commissione affari costituzionali (5 ottobre 1995 - 8 maggio 1996)
  • membro della VI commissione finanze (25 maggio 1994 - 17 gennaio 1995)
  • membro della VII commissione istruzione (25 maggio 1994 - 15 dicembre 1994, 17 gennaio 1995 - 5 ottobre 1995)
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Forza Italia
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Professione Docente universitario

Lelio Lantella (Cermenate, 12 aprile 1942) è un giurista e politico italiano.

BiografiaModifica

È stato professore ordinario[1] di Istituzioni di Diritto Romano[2] presso la facoltà di giurisprudenza dell'Università di Torino,[3] nella quale ha anche insegnato Storia del diritto romano e Diritto Privato.

In politicaModifica

Nel 1994 aderì alla Lega Nord divenendone deputato.[4] Nel corso della legislatura uscì dal partito,[5] e in occasione delle nuove elezioni politiche del 1996 fu candidato per il Polo delle Libertà, in quota a Forza Italia, nel collegio 4 di Torino. Non riuscì però a essere rieletto, venendo sconfitto (36,8%) dallo sfidante del centro-sinistra Furio Colombo (46,6%).[6]

Eletto dal Parlamento componente del Consiglio di presidenza della Corte dei Conti[7] l'8 marzo 2005,[8] fa parte della II commissione, delle commissione regolamento e di quella per l'incompatibilità ambientale.[9] Nel 2007, si è avvicinato ad Alleanza Nazionale, aderendo insieme ad altri docenti universitari ai comitati "Fini premier".[10]

OpereModifica

  • Il lavoro sistematico nel discorso giuridico romano. Repertorio di strumenti per una lettura ideologica, Torino, G. Giappichelli, 1975.
  • Le opere della giurisprudenza romana nella storiografia. Appunti per un seminario di storia del diritto romano, Torino, G. Giappichelli, 1979.
  • Pratiche definitorie e proiezioni ideologiche nel discorso giuridico, Milano, A. Giuffrè, 1979.
  • Finem fore nominis Etrusci, Torino, G. Giappichelli, 1983.
  • Metastoria, I: Prelettura teorica per un seminario sull'Enchiridion di Pomponio, Torino, G. Giappichelli, 1990.
  • Operazioni elementari di discorso e sapere giuridico, Torino, G. Giappichelli, 2004 (con Emanuele Stolfi e Mario Deganello).
  • Profili diacronici di diritto romano, Torino, G. Giappichelli, 2005 (con Emanuele Stolfi).
  • Se X allora Y, I: L'universo della regola; II: Lavorare con le regole, Torino, G. Giappichelli, 2009 (con Raffaele Caterina).

NoteModifica

  1. ^ Ricerca avanzata per docenti - Cerca Università
  2. ^ Copia archiviata, su unito.it. URL consultato il 20 dicembre 2009 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2009).
  3. ^ [1][collegamento interrotto]
  4. ^ Si veda pagina 18 di questo documento (PDF), su leganord.org. URL consultato il 20 dicembre 2009 (archiviato dall'url originale il 19 maggio 2009).
  5. ^ Bossi: dietro le fughe AN e FORZA ITALIA
  6. ^ Elezioni Politiche del 21.04.1996
  7. ^ Copia archiviata, su corteconti.it. URL consultato il 20 dicembre 2009 (archiviato dall'url originale il 1º marzo 2009).
  8. ^ Camera dei Deputati - XIV legislatura - Deputati - La scheda personale
  9. ^ Copia archiviata, su corteconti.it. URL consultato il 20 dicembre 2009 (archiviato dall'url originale il 1º marzo 2009).
  10. ^ Università, 110 prof firmano l'appello per Fini premier in rassegnastampa.unipi.it

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN5222759 · ISNI (EN0000 0000 2402 6783 · SBN IT\ICCU\CFIV\117068 · LCCN (ENn80024696 · BNF (FRcb15092867p (data) · WorldCat Identities (ENn80-024696