Leucippo (re)

re di Messenia nella mitologia greca, figlio di Periere
Leucippo
Nome orig.Λεύκιππος
SessoMaschio
Luogo di nascitaMessenia
ProfessioneRe di Messenia

Leucippo (in greco antico: Λεύκιππος, Léfkippos) è un personaggio della mitologia greca. Fu un re di Messenia.

GenealogiaModifica

Figlio di Periere[1] e di Gorgofone[1], sposò Filodice[2], (figlia di Inaco), da cui ebbe le Ileria[2], Febe[2] ed Arsinoe[2].

MitologiaModifica

Ereditò il regno del padre insieme con suo fratello Afareo, ma fu quest'ultimo ad evere maggiore autorità[3] ed in seguito promise in spose le sue figlie Ileria e Febe (dette Leucippidi) ad Idas e Linceo (i figli di Afareo), ma si lasciò corrompere dai ricchi doni dei due Dioscuri (Castore e Polluce)[4].

Il rapimento delle due donne causò una lotta mortale tra i figli di Afareo ed i Dioscuri e nello scontro restarono uccisi Linceo da una parte e Castore dall'altra[5].

Secondo Pausania però, le due donne erano in realtà figlie di Apollo ed il patronimico Leucippidi non significa "figlie di Leucippo", bensì "cavalle bianche del cielo", alludendo al concepimento delle ragazze dalla relazione di Apollo con una dea degli inferi sotto forma di cavalla.

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Apollodoro, Biblioteca I, 9.5, su theoi.com. URL consultato il 29 maggio 2019.
  2. ^ a b c d (EN) Apollodoro, Biblioteca III, 10.3, su theoi.com. URL consultato il 29 maggio 2019.
  3. ^ (EN) Pausania il Periegeta, Periegesi della Grecia IV, 2.2, su theoi.com. URL consultato il 23 maggio 2019.
  4. ^ Teocrito, Idilli, XXII
  5. ^ Ovidio, Le metamorfosi, VIII, 304
  Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca