Life Is a Rollercoaster

singolo di Ronan Keating del 2000

Life Is a Rollercoaster è un singolo del cantante irlandese Ronan Keating, pubblicato il 10 luglio 2000 come secondo estratto dal primo album in studio Ronan.

Life Is a Rollercoaster
singolo discografico
Ronan Keating Life Is a Rollercoaster.jpg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaRonan Keating
Pubblicazione10 luglio 2000
Durata3:56
Album di provenienzaRonan
GenerePop
EtichettaPolydor Records
ProduttoreGregg Alexander, Rick Nowels
Registrazione1999
FormatiCD
Certificazioni
Dischi d'oroNorvegia Norvegia[1]
(vendite: 5 000+)
Dischi di platinoRegno Unito Regno Unito[2]
(vendite: 600 000+)
Ronan Keating - cronologia
Singolo successivo
(2000)

Il brano è stato scritto e prodotto dal frontman dei New Radicals Gregg Alexander e da Rick Nowels. Nel Regno Unito ha debuttato alla prima posizione dei singoli più venduti in Irlanda e nel Regno Unito. In quest'ultima nazione, il disco è stato il singolo più venduto dell'anno, certificato disco d'argento dalla British Phonographic Industry.

TracceModifica

UK CD single numero 1
  1. Life Is a Rollercoaster (Radio Edit) – 3:56
  2. Since 13 – 4:01
  3. You – 3:23
  4. Life Is a Rollercoaster (Music Video) – 4:00
UK CD single numero 2
  1. Life Is a Rollercoaster (Radio Edit) – 3:56
  2. Life Is a Rollercoaster (Karaoke Version) – 3:56
  3. Thank God I Kissed You – 4:21
UK cassette single
  1. Life Is a Rollercoaster (Radio Edit) – 3:56
  2. Since 13 – 4:01

ClassificheModifica

Chart Peak
position
Svizzera[3] 4
Austria[3] 5
Francia[3] 41
Paesi Bassi 5
Belgio (fiandre)[3] 3
Belgio (Vallonia)[3] 38
Svezia[3] 2
Finlandia[3] 38
Norvegia[3] 5
Irlanda[4] 1
Italia[3] 6
Australia[3] 3
Nuova Zelanda[3] 1
Regno Unito[5] 1

NoteModifica

  1. ^ (NO) Trofeer 1993 - 2011, su ifpi.no, IFPI Norge. URL consultato il 2 febbraio 2022 (archiviato dall'url originale il 25 luglio 2012).
  2. ^ (EN) Life Is a Rollercoster, su British Phonographic Industry. URL consultato il 14 maggio 2021.
  3. ^ a b c d e f g h i j k Italiancharts
  4. ^ GFK Chart-Track, su chart-track.co.uk. URL consultato l'8 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 31 maggio 2012).
  5. ^ ChartArchive - The Chart Archive

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica