Apri il menu principale

Lingua brahui

lingua della famiglia linguistica dravidica
Lingua brahui
براوی
o Bráhuí
Parlato inPakistan, India, Afghanistan, Iran
RegioniBalochistan e Jammu
Locutori
Totale2,2 milioni (1998)[1]
Classifica-
Altre informazioni
ScritturaAlfabeto arabo-persiano, Alfabeto latino
Tassonomia
FilogenesiLingue dravidiche
 Lingue dravidiche settentrionali
  Brahui
Codici di classificazione
ISO 639-3brh (EN)
Glottologbrah1256 (EN)
Dravidische Sprachen.png
Diffusione delle lingue dravidiche. Il brahui è parlato nell'area rossa a nord-ovest.

La lingua brahui è una lingua prevalentemente parlata nella regione del Belucistan, tra Iran, Pakistan, India e Afghanistan. Appartiene al ramo settentrionale della famiglia linguistica dravidica.

StoriaModifica

Si tratta dell'unica lingua dravidica parlata al di fuori dell'India, e si pensa che sia l'ultima traccia di una antica colonizzazione dravidica dell'intero subcontinente indiano (forse collegata all'antica civiltà della valle dell'Indo), terminata poi con l'invasione degli Indoeuropei e il sospingimento dei dravidi nel sud della penisola del Deccan.

Secondo i sostenitori dell'ipotesi lingue elamo-dravidiche, sarebbe una delle prove del fatto che nell'antichità ci sarebbe stata una colonizzazione dal medio-oriente verso la penisola indiana, che avrebbe portato nella zona l'agricoltura ed una nuova lingua da cui sarebbero derivata la famiglia linguistica dravidica.

NoteModifica

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE4146444-8 · NDL (ENJA00561054