Lingua karakalpaka

lingua turca parlata in Uzbekistan
Karakalpako/Caracalpaco
Қарақалпақша, Qaraqalpaq
Parlato inUzbekistan Uzbekistan
RegioniKarakalpakstan
Locutori
Totale400.000
Classificanon tra le prime 100
Altre informazioni
ScritturaAlfabeto cirillico, alfabeto latino
Tassonomia
FilogenesiLingue altaiche
 Lingue turche
  Lingue turche occidentali
   Lingue kipchak
    Lingue kypchak-nogay
     Karakalpako
Codici di classificazione
ISO 639-2kaa
ISO 639-3kaa (EN)
Glottologkara1467 (EN)
KarakalpakMap.PNG
Mappa che mostra le aree dove si parla la lingua karakalpaka in Uzbekistan (in rosso)

La lingua karakalpaka[1] o caracalpaca è una lingua turca parlata in Uzbekistan, nella repubblica autonoma del Karakalpakstan.

Distribuzione geograficaModifica

Secondo Ethnologue,[2] il karakalpako è parlato da circa 400.000 persone, situate principalmente lungo il basso corso del fiume Amu Darya e nelle zone circostanti la parte meridionale del Lago d'Aral. La lingua è attestata anche nelle vicine repubbliche ex-sovietiche Kazakistan, Kirghizistan e Turkmenistan, e nella Federazione Russa.

Lingua ufficialeModifica

È lingua ufficiale del Karakalpakstan.[2][3]

Dialetti e lingue derivateModifica

Si distinguono due varianti dialettali, settentrionale e meridionale.[2]

ClassificazioneModifica

Secondo Ethnologue,[2] la classificazione della lingua karakalpaka è la seguente:

Sistema di scritturaModifica

Per la scrittura vengono utilizzati l'alfabeto cirillico e l'alfabeto latino.[2]

NoteModifica

  1. ^ Karakalpako, in Treccani.it – Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana.
  2. ^ a b c d e (EN) Lewis, M. Paul, Gary F. Simons, and Charles D. Fennig (eds), Karakalpak, in Ethnologue: Languages of the World, Seventeenth edition, Dallas, Texas, SIL International, 2013.
  3. ^ Investment Guide for Karakalpakstan Republic, Embassy of the Republic of Uzbekistan to the United Kingdomn of Great Britain and Northern Ireland. URL consultato il 3 ottobre 2013 (archiviato dall'url originale il 5 ottobre 2013).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica