Lingue micronesiane

Lingue micronesiane
Parlato inMicronesia
Tassonomia
FilogenesiLingue austronesiane
 Lingue maleo-polinesiache
  Lingue oceaniche

Le lingue micronesiane sono un ramo delle lingue oceaniche.

Distribuzione geograficaModifica

Il sottogruppo delle lingue micronesiane include parecchi dei linguaggi vernacolari parlati nella zona geografica conosciuta col nome di Micronesia (inclusi gli stati che la formano: le isole Kiribati, le isole Marshall, le isole Marianne), ad eccezione del paluano, del chamorro e di alcune lingue polinesiane, che appartengono ad altri gruppi della famiglia austronesiana. Il nauruano è riconosciuto come facente parte del sottogruppo anche se vi sono ancora discussioni in relazione ai suoi legami col proto-micronesiano. Anche la classificazione esatta della lingua kosrae è ancora dibattuta.

ClassificazioneModifica

Gli specialisti concordano nell'inserire il gruppo micronesiano in seno al più vasto gruppo oceanico, sulla base d'innovazioni condivise[1]. Il gruppo venne scisso in seguito in una branca nauruana (col solo nauruano), e le restanti 19 lingue (ramo detto micronesiano nucleare o micronesiano propriamente detto, in inglese Nuclear Micronesian o Micronesian Proper); per quest'ultimo gruppo, si è potuto definire una protolingua: il proto-micronesiano[2]. A sua volta, il micronesiano nucleare si scinde in molti sottorami[3].

Lista delle lingueModifica

Il gruppo delle lingue micronesiane è formato da venti lingue strettamente apparentate: le diciannove lingue micronesiane propriamente dette ed il nauruano. Malgrado il nome dato al gruppo, esso non comprende tutte le lingue vernacolari della Micronesia.

Le venti lingue appartenenti a questo gruppo sono le seguenti[4]:

NoteModifica

  1. ^ Cf. Jackson (1986); Lynch, Ross & Crowley (2002: 117).
  2. ^ Cf. Bender et al. (2003).
  3. ^ Vedere l'albero genealogico in Jackson (1986: 214).
  4. ^ (EN) Classificazione delle lingue micronesiane, su Ethnologue.
  5. ^ (EN) Nauruan su Ethnologue.
  6. ^ (EN) Kosraean su Ethnologue.
  7. ^ (EN) Mokilese su Ethnologue.
  8. ^ (EN) Pingelapese su Ethnologue.
  9. ^ (EN) Pohnpeian su Ethnologue.
  10. ^ (EN) Chuukese su Ethnologue.
  11. ^ (EN) Mortlockese su Ethnologue.
  12. ^ (EN) Namonuito su Ethnologue.
  13. ^ (EN) Pááfang) su Ethnologue.
  14. ^ (EN) Puluwatese su Ethnologue.
  15. ^ (EN) Satawalese su Ethnologue.
  16. ^ (EN) Ulithian su Ethnologue.
  17. ^ (EN) Woleaian su Ethnologue.
  18. ^ (EN) Carolinian su Ethnologue.
  19. ^ (EN) Tanapag su Ethnologue.
  20. ^ (EN) Sonsorol su Ethnologue.
  21. ^ (EN) Tobian su Ethnologue.
  22. ^ (EN) Mapia su Ethnologue.
  23. ^ (EN) Kiribati su Ethnologue.
  24. ^ (EN) Marshallese su Ethnologue.

BibliografiaModifica

  • Bender, Byron; Ward H. Goodenough; Frederick H. Jackson; Jeffrey C. Marck; Kenneth L. Rehg; Ho-Min Sohn; Stephen Trussel; Judith W. Wang. 2003. « Proto-Micronesian reconstructions ».Oceanic Linguistics 42:1–110, 271–370, 2003.
  • Jackson, Frederick. 1986. « On determining the external relationships of the Micronesian languages » in P. Geraghty, L. Carrington & S. Wurm (eds), Focal II: Papers from the Fourth International Conference on Austronesian Linguistics. Pacific Linguistics, C-94. Canberra: Università Nazionale Australiana. pp. 201–238.
  • Lynch, John; Malcolm Ross & Terry Crowley. 2002. The Oceanic languages. Richmond, Surrey: Curzon Press.

Collegamenti esterniModifica