Liu Yuxi

poeta, filosofo e saggista cinese
Liu Yü-hsi

Liu Yü-hsi[2] (劉禹錫T, 刘禹锡S, Liú YǔxīP, Liu Yu-hsiW, noto anche come Liu Yuxi[1]) (772842) è stato un poeta, filosofo e saggista cinese, vissuto durante la dinastia Tang.

Amico di Bai Juyi, è noto per aver introdotto nella sua poesia elementi delle canzoni popolari.[1][3] Redasse 40 volumi di poesie.[4] Tra i più noti, il poema 陋室銘, Lòu Shì Míng (Iscrizione su di una dimora grezza).

Originario di Luoyang, nello Henan, intraprese la carriera politica e divenne funzionario imperiale nella capitale. La sua contrastata attività di saggista portò tuttavia al suo esilio presso Langzhou, anch'essa nello Henan. Gli fu successivamente consentito di fare ritorno a Chang'an, capitale imperiale, dove terminò la sua carriera presiedendo il consiglio dei riti. Le sue poesie, tuttavia, continuarono a procurargli ostacoli, venendo ritenute talvolta offensive.[1] Quattro di queste sono state comunque inserite nell'antologia Trecento poesie Tang, stilata nel 1763 da Sun Zhu.

Tra i suoi saggi più noti, risulta il Tian lun (Trattato sul Cielo).[3][5]

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Liu Yuxi, in The Anchor Book of Chinese Poetry, Whittier College. URL consultato il 29 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 27 febbraio 2013).
  2. ^ Nell'onomastica cinese il cognome precede il nome. "Liu" è il cognome.
  3. ^ a b (EN) Liu Yuxi (Liu Yu-hsi) 772-842, in Renditions.org, Research Centre for Translation, The Chinese University of Hong Kong. URL consultato il 29 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 2 ottobre 2006).
  4. ^ Liu Liting, Letterio Cassata, Quarantuno poesie Tang tradotte da Liu Liting e Letterio Cassata, in In limine N. 6, Edizioni Nuova Cultura, 2010. URL consultato il 29 aprile 2014.
  5. ^ (EN) Fang Li-Tian, Liu Zongyuan and Liu Yuxi. Theories of Heaven and Man, in Yijie Tang, Zhen Li, George F. McLean (a cura di), Man and Nature: The Chinese Tradition and the Future, CRVP, 1989, pp. 25-32, ISBN 978081917412ISBN non valido (aiuto). URL consultato il 29 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2015).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN27872063 · ISNI (EN0000 0000 6317 8771 · LCCN (ENn81039774 · GND (DE119005093 · CERL cnp00544699 · NDL (ENJA00752840 · WorldCat Identities (ENn81-039774
  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura