Lucas Franchoijs il Vecchio

pittore fiammingo

Lucas Franchoijs il Vecchio (spesso citato anche come Franchoys; Malines, 1574Malines, 1643) è stato un pittore fiammingo specializzato in ritratti e opere di argomento storico.

Ritratto di Philip Snoy, sindaco di Mechelen

BiografiaModifica

Nacque in una famiglia di artisti. Sua sorella Cornelia sposò lo scultore Hendrik Faydherbe e il loro figlio Lucas divenne il principale scultore fiammingo della sua epoca. Lucas Franchoijs il Vecchio divenne maestro della Corporazione di San Luca nel 1599. Tra il 1613 e il 1640 fu diacono della Corporazione per sei volte.[1]

Sposò Catharina du Pont il 13 gennaio 1605 ed ebbero tre figlie e due figli. Insegnò l'arte della pittura ai suoi figli Lucas e Peter. Nel periodo 1602-1604 fu pittore di corte a Parigi e a Madrid.[1] A Parigi lavorò per Enrico II di Borbone-Condé per il quale realizzò diversi ritratti.[2][3] Nel 1610 dipinse una Pietà per la Cattedrale di san Bavone a Gand.[1]

Morì a Malines.[1]

OpereModifica

Il suo primo biografo Arnold Houbraken descrisse Franchoijs come un pittore noto per i suoi ritratti e opere di carattere storico-allegorico.[4] I suoi committenti appartenevano alla nobiltà.[3]

NoteModifica

  1. ^ a b c d Lucas Franchoys (I) at the Netherlands Institute for Art History
  2. ^ Patrick Le Chanu. "Condé, House of." Grove Art Online. Oxford Art Online. Oxford University Press. Web. 26 Sep. 2014
  3. ^ a b Lucas Francois in: Cornelis de Bie, Het Gulden Cabinet vande Edel Vry Schilder-Const, Antwerp, 1662, p. 374
  4. ^ Lucas Francois biography in: Arnold Houbraken, De groote schouburgh der Nederlantsche konstschilders en schilderessen, 1718

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN260405941 · Europeana agent/base/32436 · ULAN (EN500353461 · WorldCat Identities (ENviaf-260405941