Apri il menu principale

Lucio Postumio Albino Regillense

politico romano
Lucio Postumio Albino Regillense
Nome originaleL. Postumius Albinus Regillensis
GensPostumia
Tribunato consolare389 a.C., 381 a.C.

Lucio Postumio Albino Regillense (... – ...) è stato un politico romano.

Indice

Primo tribunato consolareModifica

Nel 389 a.C. fu eletto tribuno consolare con Lucio Valerio Publicola, Lucio Verginio Tricosto, Aulo Manlio Capitolino, Lucio Emilio Mamercino e Publio Cornelio[1].

Durante il tribunato i romani, condotti da Marco Furio Camillo, nominato dittatore per la tereza volta, sconfissero i Volsci, che firmarono la resa dopo 70 anni di combattimenti[2], gli Equi e gli Etruschi, che avevano assediato la città alleata di Sutri[3].

Secondo tribunato consolareModifica

Nel 381 a.C. fu eletto tribuno consolare con Marco Furio Camillo, Lucio Lucrezio Tricipitino Flavo, Aulo Postumio Albino Regillense, Lucio Furio Medullino Fuso e Marco Fabio Ambusto[4].

A Marco Furio Camillo e Lucio Furio fu affidata la guerra contro i Volsci che avevano occupato Satrico, che condusse alla successiva dichiarazione di guerra, contro la città alleata di Tuscolo[5].

NoteModifica

  1. ^ Tito Livio, "Ab Urbe Condita", VI, 1.
  2. ^ Tito Livio, "Ab Urbe Condita", VI, 2.
  3. ^ Tito Livio, "Ab Urbe Condita", VI, 3.
  4. ^ Tito Livio, "Ab Urbe Condita", VI, 3, 22.
  5. ^ Tito Livio, "Ab Urbe Condita", VI, 3, 22-26.

Collegamenti esterniModifica